Bayern Monaco-Lazio 2-1: nessuna impresa per i biancocelesti in Champions

Bayern Monaco-Lazio 2-1: Lewandowski e Choupo-Moting stendono i biancocelesti anche al ritorno, di Parolo la rete dell’addio alla Champions

Bayern Monaco-Lazio 2-1. Serviva un’impresa titanica ai biancocelesti di Simone Inzaghi e come da pronostico della vigilia non è arrivata. Dopo aver perso pesantemente all’Olimpico (1-4 in favore dei bavaresi all’andata), la Lazio perde anche all’Allianz Arena di Monaco di Baviera contro i campioni d’europa e del Mondo in carica.

Il Bayern si porta in vantaggio al 33’ su calcio di rigore (ingenua la trattenuta di Muriqi su Goretzka) trasformato da Robert Lewandowski, ma i capitolini sono scesi in campo più che altro per evitare una nuova goleada e hanno lasciato prettamente il controllo del gioco ai padroni di casa. La trama non è cambiata nemmeno nella ripresa, perché anche se con tanti gol da rimontare, la Lazio se n’è rimasta accorta nella propria metà campo, cercando qualche ripartenza. Il Bayern, pur senza dannarsi, riesce a trovare anche il raddoppio al 73’ con il centravanti di scorta Choupo-Moting.

Passano 9 minuti e la Lazio ha uno scatto d’orgoglio che porta alla rete di Parolo, che piazza la palla alle spalle del portiere di riserva bavarese Nubel con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio piazzato battuto da Pereira. Finisce così anche l’avventura della Lazio in Champions, una qualificazione che purtroppo non è mai stata in discussione. Nessuna squadra italiana ai quarti di finale, un risultato che dovrebbe far riflettere e molto il calcio nostrano.

Bayern Monaco-Lazio 2-1 | Il Tabellino

BAYERN MONACO (4-2-3-1): Nübel; Pavard, Boateng (1′ st Süle), Hernandez, Alaba; Kimmich (32′ st Martinez), Goretzka (19′ st Davies); Gnabry, Müller (26′ st Musiala), Sané; Lewandowski (26′ st Choupo-Moting). A disp.: Neuer, Coman, Dantas, Roca, Sarr. All.: Flick.
LAZIO (3-5-2): Reina; Marusic, Acerbi, Radu; Lazzari (12′ st Parolo), Milinkovic, Escalante (37′ st Akpa Akpro), Luis Alberto (30′ st Cataldi), Fares (1′ st Lulic); Correa, Muriqi (11′ st Süle(. A disp.: Strakosha, Alia, Musacchio, Patric, Hoedt, Leiva, Caicedo, Immobile. All.: Inzaghi.
ARBITRO: Kovacs (Rom).
MARCATORI: 33′ pt Lewandowski (B, su rig.), 28′ st Choupo-Moting (B), 37′ st Parolo (L)
AMMONITI: Goretzka (B); Radu, Acerbi, Milinkovic-Savic, Correa (L).

Ultime notizie su Champions League

Tutto su Champions League →