Francesco Camarda

Maurizio Compagnoni ha criticato la gestione di Camarda da parte del Milan. La visibilità che gli ha dato ora potrebbe ritorcergli contro.

Il tema Camarda scalda i dibattiti in casa Milan. I tifosi ne vorrebbero subito il contratto, da Via Aldo Rossi però non arrivano segnali incoraggianti in tal senso. Il talento del 16enne è sotto gli occhi di tutti, i suoi numero con la giovanili del Milan tracciano un profilo che conduce inesorabilmente ad un possibile crack del futuro. I tempi non sono ancora maturi e occorrerebbe proseguire il rapporto con il Milan, continuando un percorso di crescita che fino ad ora ha fatto così bene. Sulla gestione di Camarda però Maurizio Compagnoni ha avuto qualcosa da ridire, per meglio dire ha ammonito il Milan. L’atteggiamento della società potrebbe ora ritorcergli contro.

Francesco Camarda
Francesco Camarda

Perché non firma

La tanto attesa firma sul primo contratto da professionista di Francesco Camarda con il Milan tarda ad arrivare. Nelle ultime ore circola anche pessimismo sul fatto che possa mai arrivare. Maurizio Compagnoni ha evidenziato di essere “perplesso che un ragazzino che entra a 7 anni nel settore giovanile del Milan, a 16 è attratto da delle sirene e potrebbe andare altrove. Per carità, è lecito farlo, ma non è una bella cosa”.

L’errore del Milan

Maurizio Compagnoni non lesina critiche al Milan in merito alla gestione della giovane promessa. Il giornalista di Sky ha infatti affermato: “C’era veramente bisogno di farlo esordire in Serie A e attirare tutti i riflettori su questo ragazzo? Parliamoci chiaro, il Milan non aveva necessità di Camarda. Quando è entrato ha fatto atto di presenza, non ha visto palla. Però gli ha dato una visibilità clamorosa a livello internazionale, mi è sembrata una leggerezza metterlo così in mostra”.

L’articolo Compagnoni su Camarda: “Il Milan ha sbagliato tutto con lui” proviene da Notizie Milan.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 04-04-2024


Milan, l’obiettivo Dorgu sul suo futuro: “Tante richieste, tifo Chelsea”

Milan, come cambierebbe l’attacco con Zirkzee? L’analisi