Cristiano Ronaldo, foto e live polemici su Instagram: “Dire che non ho rispettato il protocollo è una bugia”

Cristiano Ronaldo su Instagram ha pubblicato una foto e ha fatto un live polemizzando contro Vincenzo Spadafora sul rispetto del protocollo.

Cristiano Ronaldo interviene direttamente, e lo fa anche a gamba tesa, nella questione che lo riguarda e cioè la presunta violazione del protocollo ipotizzata dal ministro dello Sport Vincenzo Spadafora. Ieri ci aveva pensato il suo Presidente Andrea Agnelli a difenderlo, sottolineando come la Juventus abbia rispettato tutte le regole, ma il ministro aveva contro-replicato dicendo che la violazione è da rintracciare non nel ritorno di CR7 dal Portogallo, ma nel sacco che sia andato in nazionale rompendo l’isolamento a cui era già sottoposto.

Il campione portoghese oggi ha catalizzato l’attenzione dei media attraverso il suo account Instagram dove ha pubblicato una foto con una didascalia che ha una vena polemica e ha fatto un live in cui ha spiegato come sta e ha anche fatto riferimento a Spadafora, pur non citandone il nome.

Per quanto riguarda la foto, CR7 ha pubblicato un’immagine in cui è beatamente seduto a bordo piscina nella sua villa, con tutti i muscoli ben in evidenza, tanto da attirare una battuta di Benatia, che gli ha detto scherzosamente che deve fare un po’ di palestra, soprattutto sulle gambe ché ne ha bisogno… Come didascalia, Cristiano ha scritto:

Non lasciare che ciò che non puoi fare ostacoli ciò che puoi fare.

Durante una diretta su Instagram, Cristiano Ronaldo si è fatto vedere allegro e sorridente sul terrazzo della sua villa a Torino, a spalla nuda, in piena salute, nonostante la positività al Covid. È evidente che più asintomatico di così non si può. Ai suoi follower ha detto:

Non ho sintomi, mi sento forte mentalmente e fisicamente. Volevo condividere con voi che mi sento bene, non ho nessun problema, sto bene. Onestamente non ho niente, nessun dolore. Volevo ringraziarvi per i messaggi, e spero di tornare presto ad allenarmi, a giocare e a godermi la vita. Ora sono in quarantena, la mia famiglia è in un altro piano, ma è tutto ok. Sto bene qui, il resto non è importante. È difficile non avere contatti con gli altri ma il protocollo è questo e lo devo rispettare.

Poi fa riferimento a un “signore italiano” che ha detto che non ha rispettato il protocollo e dice apertamente che sono tutte bugie, senza fare il nome del suo accusatore, anche se tutti sanno che si tratta del ministro dello Sport Vincenzo Spadafora. Cristiano Ronaldo spiega ancora:

Sono rientrato dal Portogallo con una aeroambulanza, non ho avuto contatti con nessuno. Ho fatto tutto con autorizzazione. Quello di cui si parla è tutto falso. Un signore di cui non voglio fare il nome in Italia dice che non ho seguito il protocollo, ma è falso. Io ho rispettato e rispetterò i protocolli. Sono tranquillo.

1

I consigli di CR7 per combattere il virus…

Cristiano Ronaldo, che ha fatto vedere la vista che ha dal suo terrazzo, ha poi sto qualche consiglio su come affrontare il virus:

La cosa più importante è avere una vitamina D buona, alta: il sole è gratis e 20/30 minuti di sole aiutano il vostro sistema immunitario. Serve anche avere una vitamina C alta, così come gli Omega 3. Bisogna nutrirsi bene, alimentarsi bene e in maniera attenta, fare un po’ di sport, di camminata. Poi è importante dormire bene, io grazie a Dio sono fortunato perché lo faccio tutte le notti: dormo 8-9 ore al giorno. È il rimedio migliore, è fondamentale così come mangiare bene: per esempio, bisogna mangiare tanta verdura.

Poi ha concluso:

Prossimamente voglio darvi la mia opinione su quello che ho studiato in questi mesi: questo virus è una cosa seria, ma non ho paura.

Adesso CR7 deve restare in quarantena, isolato anche dalla sua famiglia, che è nella stessa villa, ma a un piano diverso, e aspettare di negativizzarsi per poter poi tornare ad allenarsi con i compagni e a giocare. Sicuramente salterà i match della Juve contro Crotone in Serie A e Dinamo Kiev in Champions League, ma potrebbe tornare in tempo per la partita di campionato contro il Verona. L’importante, però, è esserci per la partita di Champions contro il Barcellona di Lionel Messi il 28 ottobre.

Ultime notizie su Cristiano Ronaldo

Tutto su Cristiano Ronaldo →