Kristjan Asllani

Il presidente della Federazione albanese, Armand Duka ha incensato il regista nerazzurro.

Armand Duka ha parlato a Sportitalia dell’Europeo della nazionale albanese. “Contro Italia, Croazia e Spagna abbiamo creato occasioni da gol e chance per fare più punti e siamo stati in gara per qualificarci fino all’ultima sfida. Avremmo potuto passare il gruppo con un po’ più di attenzione e intelligenza, ma l’esperienza è molto preziosa a questi livelli per gestire situazioni in cui la pressione è molto alta. Senza dimenticare i tifosi albanesi, che sono stati fantastici durante Euro 2024, sostenendo la squadra senza risparmiarsi come nessun’altra tifoseria in questo Europeo. Hanno creato un’atmosfera incredibile sia dentro che fuori dagli stadi”.

Kristjan Asllani
Kristjan Asllani

Il futuro del tecnico

“Il contratto dell’allenatore finisce dopo l’Europeo, ma già da gennaio abbiamo proposto a lui il rinnovo. Credo che lo finalizzeremo presto, vogliamo continuare la cooperazione. Sylvinho è andato in vacanza per qualche giorno e la prossima settimana ci incontreremo di nuovo per discutere di questo argomento e continuare il lavoro”.

Sull’interista

“Per me Asllani è stato senza dubbio il miglior giocatore dell’Europeo della nazionale albanese. Ha dimostrato di essere uno degli elementi chiave della squadra ed ha preso in mano la regia del gioco come se fosse un veterano esperto. È uno dei talenti più promettenti dell’Albania, ha un potenziale eccezionale, margini di miglioramento enormi. Non gli mancano le qualità tecniche, la visione di gioco e l’ambizione per diventare un grande giocatore. A Euro 2024 ha dimostrato di non avere niente di meno rispetto ai grandi nomi del calcio europeo. È ancora giovane ed ha tutte le possibilità per diventare il leader della Nazionale albanese”.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 03-07-2024


Inter, Zenga: “Hanno scelto chi mi ha tradito! Non ha senso di onestà…”

Inter, De Zerbi in pressing su Carboni: procuratore nella sede nerazzurra, gli scenari