Intervista esclusiva a Luca Luisi, Responsabile Marketing dell’FC Chiasso e Responsabile Amministrativo e Comunicazione nella sezione Giovanili.

Il calcio sta cambiando e muterà ancora a causa della recente pandemia. Le risposte del calcio e delle società sportive saranno all’altezza? Ne abbiamo parlato con Luca Luisi, Responsabile Marketing dell’FC Chiasso, per comprendere un mondo in continua evoluzione. Le sorprese sono dietro l’angolo ma grazie agli strumenti corretti e alle persone non ci faremo trovare impreparati come sistema.

Ciao Luca e grazie per aver accettato il nostro invito. Iniziamo con una tua breve presentazione.

“Sono un ragazzo innamorato del calcio! Questo profondo amore per il mondo dello Sport mi ha portato a intraprendere un percorso formativo legato al mondo del calcio e più in generale, manageriale. Dopo aver conseguito il diploma di scuola superiore in Amministrazione, Finanza e Marketing, ho intrapreso un percorso presso l’Università LIUC Carlo Cattaneo che mi ha condotto alla laurea triennale in Economia Aziendale con specialistica in Management dello Sport ed eventi sportivi. Nel dicembre del 2020 ho conseguito, nella medesima Università, la laurea magistrale in Economia e Direzione d’Impresa. Ho poi frequentato e superato con successo il Master Executive in Management del Calcio organizzato da SDA Bocconi e FIGC. Dal Luglio 2020 ho l’onore e la fortuna di lavorare per l’FC Chiasso, società storica del calcio svizzero. All’interno del club ricopro il ruolo di Responsabile Amministrativo e Comunicazione nella sezione Giovanili e il ruolo di Responsabile Marketing in Prima squadra”.

Com’è organizzato il tuo lavoro e cosa ti rende più orgoglioso di ciò che fai ogni giorno?

“Ho sempre ritenuto che il lavoro in Team sia fondamentale per creare valore all’interno di un’organizzazione aziendale e devo dire che all’interno del club questo spirito si vive ogni giorno e in ogni area della nostra organizzazione”.

Come sta evolvendo il mondo del calcio?

“Rispondere non è assolutamente facile. Il calcio mondiale, in questo momento come moltissime altre industrie, sta vivendo una fase delicata a seguito della pandemia e in relazione alla tensione geopolitica tra Russia e Ucraina. Il settore calcio ha comunque una grande opportunità davanti a sé che è quella del cambiamento. Il Covid lascerà profondi insegnamenti e tra i più importanti, nella gestione di un’organizzazione complessa c’è sicuramente la capacità di ipotizzare i Black Swan“.

Luca Luisi, Responsabile Marketing FC Chiasso

Di che cosa si tratta?

“La capacità della direzione generale di prevedere o ipotizzare a livello strategico, di budget, di visione, dei possibili cigni neri (black swan appunto) ovvero eventi non previsti che hanno o potrebbero avere effetti rilevanti sulla gestione ordinaria di un club. Questo insegnamento ci fa capire in che direzione dobbiamo andare ovvero ripensare al modello di business affinché le parole chiave di un club siano sostenibilità e visione a medio-lungo termine”.

Per far questo è bene chiedersi: come sarà il calcio tra 10-15 anni? Quali saranno i prossimi trend?

“Le società devono mettere in campo risorse, idee e una visione ben definita per portare avanti progetti a lungo termine. I club devono puntare su eccellenze manageriali, nelle diverse aree strategiche, avviando un processo di modernizzazione globale. Parlavamo di cambiamento, e allo stesso di opportunità. Il cuore del calcio , ciò che unisce e rende meraviglioso questo sport è la passione che questo sport genera: la condivisione e il senso di comunità di questo sport rappresentano la più grande occasione per i club e per tutto il sistema calcio”.

Esistono dei segnali già presenti che ci portano in questa direzione?

“Quando parliamo di opportunità dobbiamo ricordarci che il seguito del calcio sta diventando, sempre più, ampio e diversificato grazie alla costante e continua crescita del movimento femminile. Le società moderne hanno capito che il mondo sportivo sta andando, sempre più, verso il mondo dell’intrattenimento e i fan e i partner commerciali ricercheranno sempre più esperienze e contenuti innovativi e diversificati. I club devono connettere globalmente e persuadere personalmente i tifosi e i partner commerciali. La realtà FC Chiasso, in relazione al contesto in cui ci troviamo ad operare, sta lavorando giorno dopo giorno affinché il club si presenti moderno e innovativo agli occhi dei propri tifosi e agli occhi dei propri partner andando ad investire sempre più nel digitale”.

Raccontaci un’esperienza o un progetto di cui vai particolarmente fiero.

“Ci tengo a sottolineare un progetto che ho seguito in prima persona e che conosco perfettamente e quindi di cui posso parlare che è il lancio dell’App ufficiale del Club. In un campo in costante evoluzione come quello dell’innovazione tecnologica, l’FC Chiasso si aggiorna e offre ai propri stakeholders un’app che possa rispondere alle esigenze non solo della fanbase ma anche degli sponsor, sincronizzando le aspettative di comunicazione e quelle commerciali. L’FC Chiasso si è focalizzato nel creare uno spazio che possa offrire ai tifosi un’esperienza completa, coinvolgente ed esclusiva”.

A cura di Riccardo Amato

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

slider

ultimo aggiornamento: 06-05-2022


Juventus: Chiellini dovrebbe annunciare l’addio contro la Lazio

Juventus, Chiellini: “Superlega? l’obiettivo è di appassionare la gente”