Euro 2020, Girone C: tre gol e tre punti per Olanda e Austria

L’Austria conquista i suoi primi tre punti contro l’esordiente Macedonia e l’Olanda riprende l’Ucraina nel finale grazie al gol di Dumfries.

L’Austria conquista i suoi primi tre punti contro l’esordiente Macedonia, mentre l’Olanda riprende l’Ucraina nel finale grazie al gol di Dumfries.

Nella prima gara inaugurale del girone Austria e Macedonia del Nord si contendono la prima storica vittoria agli Europei. Ma nella primissima apparizione dei macedoni in una fase finale di una competizione internazionale, la superiorità tecnica e qualitativa degli austriaci ha la meglio sull’inesperienza della selezione capitaneggiata da Goran Pandev. Dopo appena 15 minuti la partita si mette subito in discesa per la Nazionale di Foda che trova il vantaggio con Lainer, che festeggia con una maglia in dedica a Eriksen, su un bellissimo lancio di Sabitzer. Pandev pareggia per la Macedonia del Nord su un grosso regalo da parte del portiere Bachmann. Nella ripresa col passare dei minuti i macedoni non riescono più a tenere a bada le offensive austriache e al 78′ è Gregoritsch, subentrato da poco, a trovare la rete del nuovo vantaggio (anche lui esulta omaggiando il danese). Nel finale c’è spazio anche per il terzo gol per la selezione di Foda con l’ex Inter Arnautovic che, dopo aver sfruttando di un maldestro intervento della difesa avversaria, salta il portiere e deposita il pallone in rete.
Gol, spettacolo e tantissime emozioni anche ad Amsterdam per la seconda gara di questa prima giornata del girone C. L’Olanda, pur faticando nella ripresa, porta a casa tre punti preziosi che la lanciano in testa al girone insieme all’Austria. La selezione di De Boer dopo aver dominato la prima frazione di gioco, conclusa a reti bianche per via delle diverse occasioni da gol mancate dai suoi, nella ripresa, nel giro di sette minuti, indirizza la gara con le reti di Wijnaldum e Weghorst. Con il doppio vantaggio gli olandesi calano vistosamente il ritmo di gioco permettendo in questo modo all’Ucraina, mai in partita, di farsi viva dalle parti di Stekelenburg. E di fatti, al 75′, uno splendido sinistro a giro dai 25 metri di Yarmolenko si insacca nel sette alle spalle del portiere olandese riaprendo il match e le speranze ucraine. Quattro minuti più tardi accadde l’impensabile: la selezione di Shevchenko trova il pari grazie al colpo di testa di Yaremchuk che getta il gelo sugli spalti Johan Cruijff Arena.
Ma l’Olanda non demorde e nel finale, a cinque dal novantesimo, concretizza al meglio la maggiore qualità mostrata nell’arco dei novanta minuti grazie anche alla complicità del portiere Bushchan, non impeccabile già nel primo gol Orange della serata, trovando la rete della vittoria con un colpo di testa di Dumfries.
Nel prossimo turno l’Olanda ospiterà l’Austria ad Amsterdam, mentre l’Ucraina volerà a Bucharest per affrontare la Macedonia del Nord. L’Italia di Mancini guarda con particolare occhio agli sviluppi di questo girone, in quanto gli azzurri, qualora vincessero il proprio, si ritroverebbero ad affrontare la seconda classificata.

GIRONE C – LA CLASSIFICA

  1. AUSTRIA                                   3pt
  2. OLANDA                                   3pt
  3. UCRAINA                                 0pt
  4. MACEDONIA DEL NORD    0pt

GIRONE C – PROSSIMO TURNO

Giovedì 17 giugno 2021, ore 15:00 – Ucraina vs Macedonia del Nord (Bucharest)
Giovedì 17 giugno 2021, ore 21:00 – Olanda vs Austria (Amsterdam)

IL TABELLINO: AUSTRIA-MACEDONIA DEL NORD 3-1

Marcatori: 18′ Lainer (A), 28′ Pandev (M), 77′ Gregoritsch (A), 89′ Arnautovic (A).

AUSTRIA (4-4-1-1): Bachmann; Lainer, Dragovic (46′ Lienhart), Hinteregger, Ulmer; Baumgartner (58′ Gregoritsch), Laimer (90’+3 Baumgartlinger), Schlager, Alaba; Sabitzer; Kalajdzic (58′ Arnautovic).
A disposizione: Schlager, Pervan, Ilsanker, Arnautovic, Grillitsch, Gregoritsch, Baumgartlinger, Lienhart, Trimmel, Schaub, Schopf, Lazaro.
CT: Foda.

MACEDONIA DEL NORD (5-3-2): Dimitrievski; Nikolov (63′ Bejtulai), Ristovski, Velkovski, Musliu (85′ Ristovski), Altioski; Bardi (82′ Trickovski), Ademi, Elmas; Trajkovski (63′ Kostadinov), Pandev.
A disposizione: Jankov, Siskovski, Bejtulai, Ristevski, Trickovski, Hasani, Kostadinov, Velkovski, Spirovski, Avramovski, Churlinov, Ristovski.
CT: Angelovski.

Ammoniti:  42′ Trajkovski (M), 52′ Alioski (M), 85′ Lainer (A).

Arbitro: Ekberg (SWE)

IL TABELLINO: OLANDA-UCRAINA 3-2

Marcatori: 53′ Wijnaldum (O), 59′ Weghorst (O), 75′ Yarmolenko (U), 80′ Yaremchuk (U), 85′ Dumfries (O).

OLANDA (3-5-2): Stekelenburg; de Vrij, Timber (88′ Veltman), Blind (64′ Ake); Dumfries, de Jong, de Roon, Wijnaldum, van Aanholt (64′ Wijndal); Depay (91′ Malen), Weghorst (88′ De Jong).
A disposizione: Krul, Bizot, Berghuis, Klaassen, Gravenberch, Koopmeiners, Gakpo.
CT: De Boer.

UCRAINA (5-3-2): Bushchan; Karavaev, Zabarnyi, Matviyenko, Mykolenko; Zinchenko; Yarmolenko, Sydorchuk, Malinvoskyi, Zubkov (13′ Marlos 5 (19′ st Shaparenko)); Yaremchuk.
A disposizione: Pyatov, Trubin, Sobol, Kryvtsov, Stepanenko, Makarenko, Besedin, Tymchyk, Popov, Dovbyk.
CT: Shevchenko.

Ammoniti: 93′ Sydorchuk (U).

Arbitro: Brych (GER)