Alla viglia dell’ultimo turno di Premier League le scaramucce verbali tra tesserati di Manchester City e Liverpool abbondano.

Pep Guardiola ha parlato in conferenza stampa prima dell’ultima giornata di Premier League decisiva per l’assegnazione del titolo di campione d’Inghilterra. “La Premier è più difficile della ChampionsTante settimane, tante partite, infortuni da gestire, momenti buoni e momenti cattivi, situazioni diverse. Non voglio dire che la Champions non sia importante, vorremmo esserci noi a Parigi la prossima settimana ma vincere 38 partite e vincerne 6-7 è diverso”.

Proviamo a essere noi stessi, a fare quello che dobbiamo fare. Poi è chiaro che parliamo di una partita e questo significa anche fortuna, migliaia di cose che non puoi controllare. Non sono sorpreso dal fatto che siamo là a giocarcela fino all’ultimo. Lo dicevo un mese fa che avremmo avuto bisogno di più di 90 punti. Il Liverpool ha perso solo una delle ultime 51 partite: quando affronti una squadra del genere, devi essere bravo e vincere anche l’ultima gara. Ai ragazzi ho detto che è solo una partita di calcio e di non concentrarsi su altro. Se dovessimo subire o faticare, non dovremo demoralizzarci. E’ il miglior modo di approcciarsi a queste situazioni“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 21-05-2022


Henderson punge: “Meglio programmi per bambini che il gioco del City”

Epilogo scoppiettante in Premier League