Il capitano dell’Inter Samir Handanovic respinge le critiche a sé stesso e all’Inter dopo la vittoria ottenuta contro la Juventus.

Samir Handanovic analizza la vittoria dell’Inter di ieri sera ma non solo ai microfoni di DAZN. “Era fondamentale vincere perché l’avversario era la Juventus: non è una partita come le altre, vale 3 punti ma questa partita ci dà fiducia ed entusiasmo. Poi torniamo a giocare ogni 5 giorni e questo è importante: si è parlato tanto di noi ma la verità è che giocano sempre gli stessi e abbiamo pagato qualcosa. Quando perdi in Champions, le partite di devastano psicologicamente e fisicamente: oggi era fondamentale per rimanere attaccati al gruppo scudetto”.

IM_Andre_Onana
IM_Andre_Onana

La traversa? C’è fallo di Chiellini, mi ha spostato: non si può spostare il portiere e lui lo sa. Fosse stato gol, l’avrebbero annullato: mi ha chiesto anche scusa. Onana? Non c’è nessun problema nella competizione, è una cosa normale: mi fa anche piacere. L’importante è che l’Inter esca più forte, poi quello che sarà vedremo. Io devo pensare alle ultime partite, poi tutto il resto si vedrà: io sono professionista, non ho neanche il contratto per il prossimo anno. Rinnovo? Vedremo, sono da tanti anni qua e le cose si fanno in due: penso e spero di sì. Non abbiamo ancora fatto niente. Nessuno garantisce il posto, non è questa la questione“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 04-04-2022


Inzaghi puntualizza: “Era goal già sulla ribattuta del primo rigore, il rinnovo…”

Marelli spiega cosa è successo in occasione del rigore in Juventus-Inter