Il Genoa per la panchina pensa a Labbadia

Sembra già finita l’avventura di Shevchenko alla guida del Genoa.

Il Genoa, che stasera affronterà il Milan in Coppa Italia, starebbe pensando di cambiare allenatore a prescindere da come andrà la partita di stasera. Andriy Shevchenko finora ha collezionato solo 3 pareggi 6 sconfitte in campionato, l’unica vittoria della sua gestione è avvenuto propio in Coppa Italia il 14 dicembre contro la Salernitana battuta 1-0. L’ucraino era subentrato a Davide Ballardini ma ora i rossoblù sono penultimi in classifica con 5 punti in meno del Venezia diciassettesimo e fuori dalla zona retrocessione.

 

 

Neanche una vittoria potrebbe dunque bastare all’ex pallone d’oro per salvare la panchina; Shevchenko tra l’altro è tuttora positivo e se non guarirà dal Covid stasera in panchina ci sarà il vice Tassotti. Il sostituto dovrebbe essere con ogni probabilità il tedesco Bruno Labbadia, ex attaccante anche del Bayern MonacoLabbadia ha origini italiane e finora ha allenato solo in Germania: Bayer Leverkusen, Amburgo, Stoccarda, Wolfsburg e Hertha Berlino, queste le sue ultime esperienze in panchina.