Il capocannoniere della Serie A, Ciro Immobile della Lazio, ha voluto respingere tutte le critiche per il derby perso e per l’eliminazione della nazionale.

Dopo la tripletta realizzata al Genoa, torna a parlare Ciro Immobile ai microfoni di Sky Sport. “Le critiche fanno parte di questo sport. Quando si inventano storie e cattiverie, però, non mi piace. Io sono molto dispiaciuto sia per il derby che per l’eliminazione dell’Italia dal Mondiale, ma ho le stesse responsabilità di chiunque altro che ha partecipato. Quando si vince e si perde lo si fa tutti insieme. Quando arrivano sconfitte così pesanti, non si puo puntare il dito contro nessuno”. 

Nazionale Italiana
Nazionale Italiana

Le responsabilità sono di tutti. Io non mi tiro mai indietro, non l’ho mai fatto nella mia carriera. Punto a finire bene il campionato e a raggiungere gli obiettivi con la Lazio, poi vediamo… Dusan Vlahovic sta facendo un grande campionato. Quest’anno è difficile, come ogni anno d’altronde. Il mister e tutta la squadra mi mettono nelle condizioni ideali. Il merito va a loro e alla mia famiglia, che mi sono stati vicino nell’ultimo periodo. Abbiamo fatto un po’ di fatica all’inizio, ma ora stiamo esprimendo il gioco che vuole il mister. Ci serve un pizzico di continuità ma stiamo facendo divertire la gente. Sarri? Abbiamo passato una settimana a parlare. Mi ha detto di non diventare diverso da quello che sono“. 

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 11-04-2022


Le motivazioni di Giampaolo: “Ci attendono sette partite determinanti”

Pioli recrimina: “Si è giocato poco, troppe perdite di tempo”