Denzel Justus Dumfries-Edin Dzeko

Ancora nulla di fatto per il prolungamento del laterale olandese, i nerazzurri potrebbero tenerlo anche a scadenza.

L’Inter non ha bisogno né di realizzare grosse cessioni per aggiustare il bilancio, né di grossi acquisti per migliorare: la rosa ha bisogno solo di qualche ritocco per mantenere e magari aumentare la propria competitività.

Albert Gudmundsson
Albert Gudmundsson

Situazione intricata

La priorità è l’acquisto di un valido secondo portiere, ma se arrivassero offerte per Dumfries queste verrebbero prese seriamente in considerazione anche se poi bisognerebbe trovarne un sostituto affidabile. L’Inter vorrebbe tenere l’olandese, Inzaghi lo stima molto anche se nel girone di ritorno raramente è stato titolare, ma il suo contratto in scadenza nel 2025 crea apprensione. I nerazzurri non possono permettersi di perderlo a zero e stanno provando a negoziare un rinnovo. La richiesta è più alta dell’offerta di Marotta e Ausilio e la Gazzetta dello Sport ritiene che sia sempre più difficile che si trovi a questo punto un accordo; il laterale potrebbe comunque restare a scadenza se non arriveranno offerte ricche visto che il suo valore a bilancio è bassino.

Il sogno

I dirigenti vorrebbero inoltre regalare una quinta punta “tecnica” ad Inzaghi ma qui le mani sono quasi legate: servirebbe l’uscita di Arnautovic (che invece è determinato nel voler restare) e una cessione in grado di portare diverse decine di milioni in cassa (Valentin Carboni che vale sui 30 milioni). Se si verificasse tutto ciò l’Inter proverebbe a prendere Albert Gudmundsson dal Genoa.

L’articolo Inter: Dumfries ed Arnautovic paralizzano il mercato ma i dirigenti non perdono le speranze su Gudmundsson proviene da Notizie Inter.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 08-06-2024


Bargiggia: “Molto limitante per il calcio italiano star dietro a Lukaku, l’Inter ha valutato Gudmundsson”

Taremi brilla in nazionale: ecco come intende utilizzarlo Inzaghi