Inter, il terzino sinistro Robin Gosens parla in una intervista a 11 Freunde, racconta l’esperienza all’Atalanta e il dualismo con Perisic.

L’esterno sinistro dell’Inter, Robin Gosens parla in una bella intervista a 11 Freunde. Queste le parole del nerazzurro: “Ovviamente, non mi sono presentato dicendo “Ciao, io sono quello nuovo”. La maggior parte dei giocatori sapeva chi ero dopotutto e ha detto semplicemente: “Ciao Robin, benvenuto”. Ma tutti conoscono quel momento in cui appari per la prima volta da qualche parte e non sai come reagiranno le persone a te.

L’arrivo all’Atalanta: “Quando sono arrivato all’Atalanta cinque anni fa mi è venuta voglia di sprofondare nel terreno, ero così a disagio per la situazione. Anche ora a raccontarlo mi viene la pelle d’oca. Ero completamente fuori dalla mia comfort zone, non sapevo quali fossero le regole e come dovevo comportarmi coi ragazzi.

Gosens Atalanta
Gosens Atalanta

Il duello per la fascia sinistra con Ivan Perisic: “Dopotutto, vengo a prendere il posto di qualcuno, che di solito produce energia negativa. Nel mio caso, non ho solo grande rispetto per la carriera di Ivan Perisic, che è un grande giocatore. Ci siamo trovati subito molto d’accordo, anche se ovviamente mi piacerebbe diventare un giocatore che abbia regolarità di impiego e questo inevitabilmente andrebbe a sue spese.” Conclude così.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 22-04-2022


Verona, Ceccherini: “La punta più forte? Simeone, poi gli altri”

Sassuolo, Traoré: “Dionisi dice più sto vicino alla porta, meglio è”