Serie A: il Milan e Ibra stendono l’Inter 2-1, ma i tifosi dimenticano la pandemia…

Nel derby di Milano il Milan ha battuto l’Inter 2-1 con i gol di Ibrahimovic. I tifosi hanno dimenticato la pandemia creando assembramenti.

Il numero di spettatori a San Siro era limitato, ma fuori dallo stadio non c’era alcun limite e così i tifosi, prima della partita, per manifestare la vicinanza alla propria squadra, hanno creato degli assembramenti, dimenticando che la pandemia da coronavirus è ancora in corso e che la seconda ondata sta facendo raggiungere picchi di contagi giornalieri. Il derby di Milano che si è giocato oggi, con l’Inter nelle vesti di padrona di casa e il Milan vittorioso per 2-1, lo ricorderemo anche per questo, per le immagini anacronistiche di tifosi ammassati ad aspettare la squadra fuori dal Meazza.

Assembramenti fuori da San Siro

Proprio come per un derby qualsiasi, anzi, forse anche peggio di un derby “normale”, i tifosi hanno aspettato le squadre fuori dallo stadio e al loro arrivo a San Siro hanno esibito bandiere e si sono lanciati in cori ed esortazioni. Si sono visti immagini con tre persone su un motorino, gruppetti, insomma, quegli assembramenti che ormai da mesi sono vietati in tutto il mondo.

I tifosi di Inter e Milan, non avendo neanche la possibilità di entrare allo Stadio (dove hanno avuto accesso in pochissimi), si sono sfogati fuori, con un risultato più che preoccupante data la situazione in tutta Italia, ma in Lombardia in particolare. Milano, poi, è la città che è più al centro dell’attenzione in questa fase, e la regione lombarda è sempre prima per numero di contagi, anche perché è la più grande e popolosa con i suoi oltre 10 milioni di abitanti. Di certo non era il caso di creare tanto caos per una partita, anche se sappiamo benissimo che per i tifosi è la più importante dell’anno.

Inter-Milan 1-2, come è andata in campo

Il derby Inter-Milan della quarta giornata della Serie A 2020-2021 si è sbloccato subito, già al 12’, quando Ibrahimovic si è guadagnato un rigore sudando un fallo di Kolarov. Stranamente lo svedese sbaglia il rigore, che viene respinto da Handanovic, ma poi insacca il pallone sulla ribattuta, facendosi immediatamente perdonare (ammesso che qualcuno nel Milan possa mai avere rancore nei confronti dell’idolo rossonero incontrastato).

Al 16’ arriva il secondo gol di Ibrahimovic, con un tap-in vincente su cross di Leao, che si beve D’Ambrosio dopo aver ricevuto palla da Saelemaekers che ha innescato il contropiede. In quattro minuti Ibra ha portato il Milan sul 2-0.

È successo tutto nel primo tempo, perché al 29’ è arrivato il gol dell’Inter, firmato da Lukaku, che ha messo in rete una pala servitagli da Perisic. Nel finale del primo tempo non sono mancate altre occasioni da una parte e dall’altra del campo e anche nel secondo entrambe le squadre hanno sfiorato il gol, ma il risultato non è cambiato e il Milan ha guadagnato tre preziosissimi punti e una vittoria nel derby che mancava da quattro anni. Ora, però, servirebbe un rimprovero ufficiale da parte di Inter e Milan nei confronti dei loro tifosi.

I Video di Blogo

Cristiano Ronaldo live su Instagram: “Quel signore dall’Italia che dice bugie…”