Josep Martinez

I nerazzurri vogliono ingaggiare l’estremo difensore spagnolo e la trattativa è ben indirizzata; mancano però alcuni dettagli.

L’Inter vuole colmare il prima possibile l’unica lacuna seria che c’è nell’organico: dopo il mancato riscatto di Emil Audero serve infatti un vice affidabile di Sommer.

I piani

Il club nerazzurro ha chiaramente individuato in Josep Martinez l’uomo giusto per rafforzare il reparto dei portieri: lo spagnolo dovrebbe essere il secondo di Yann Sommer almeno inizialmente. Simone Inzaghi, considera il giovane portiere una scommessa sul futuro: lo svizzero ha 35 anni ed un contratto in scadenza nel 2025, se tutto andrà bene, lo spagnolo sarà il suo erede dalla stagione 2025/26.

Yann Sommer
Yann Sommer

La trattativa

L’Inter ha già raggiunto un accordo totale con il giocatore per un contratto quinquennale con ingaggio da 1,5 milioni di euro a stagione, con aumenti di anno in anno. Tuttavia, la trattativa con il Genoa presenta ancora alcuni ostacoli da superare. Secondo SportMediaset non c’è ancora accordo sulla contropartita tecnica prevista nell’operazione che molto probabilmente sarà Gaetano Oristanio, talentuoso trequartista che ha giocato l’ultima stagione al Cagliari. Nel dettaglio, pare che i due club non abbiano ancora trovato l’accordo sulla valutazione economica del giocatore.

Gli scenari

L’Inter sta valutando anche strategie alternative: una di queste prevederebbe la cessione del giovane classe 2002 ad una terza squadra che potrebbe essere il Cagliari o il Venezia, per poi reinvestire il ricavato in un’offerta cash al Genoa. I nerazzurri a quel punto offrirebbero ai liguri 12 milioni più bonus senza contropartite. L’Inter in ogni caso preferirebbe utilizzare Oristanio come contropartita diretta nell’affare.

L’articolo Inter: non c’è ancora l’accordo per Martinez, ecco perché proviene da Notizie Inter.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 20-06-2024


Milan, Leao al’Al-Hilal? Il padre al lavoro con un intermediario con il club arabo

Inter: Baccin continua a seguire Ndoye, può essere l’alternativa a Dumfries