Inter-Shakhtar Donetsk: la diretta!

Inter – Shakhtar Donetsk, partita decisiva per la qualificazione agli ottavi di Champions League. La radiocronaca con Radio Nerazzurra

Segui la diretta del match su Radio Nerazzurra!

Radiocronaca: Inter – Shakhtar Donetsk

⚫️ Vivi con noi le emozioni del match sull’app di Radio Nerazzurra!🔵 📲 Scaricala ora 👉 https://bit.ly/APPrna ➖ 🖤 #InterShaktar 💙 ➖ 🗣 Sergio Sironi in radiocronaca con Luca Leoni e Davide Currenti di Inter Dipendenza 🎙

Posted by Radio Nerazzurra on Wednesday, December 9, 2020

Inter: e quindi uscimmo a riveder le stelle!

9 Dicembre 2020, questa data inevitabilmente rimarrà scritta nella storia del calcio europeo. Il gruppo B è ancora in bilico, tutti si giocano ancora la qualificazione, tutti possono essere eliminati (o passare agli ottavi)

9 Dicembre 2010: la squadra di Mourinho si trovava in una situazione molto simile. Era costretta a vincere contro il Rubin Kazan’ per passare il turno. Uscita sconfitta nell’ultima partita contro il Barcellona la classifica diceva: Barcellona 8 pt, Inter e Rubin Kazan 6 pt, Dinamo Kiev 5 pt.

All’andata, contro il Rubin Kazan’, era finita 1 a 1 con un Balotelli che prima colpisce la traversa con un incredibile tiro a giro dall’angolo dell’area avversaria e poi si fa ingenuamente buttare fuori per un intervento a centrocampo. Mourinho durante un’intervista ricorderà un simpatico siparietto di quella partita: “Avevo tutti gli attaccanti infortunati, chiesi a Mario di giocare. Balotelli prese un giallo nel primo tempo. Nello spogliatoio spesi 14 dei 15 minuti per parlare con lui, dicendogli che non avrei potuto sostituirlo, che non avevo cambi in panchina. Mi raccomandai: non toccare nessuno, tocca solo la palla, non cadere nelle provocazioni, se l’arbitro sbaglia non reagire. Minuto 60: cartellino rosso.”

Al ritorno, proprio il 9 Dicembre del 2010, il destino torna rumoroso a bussare alla porta dell’Inter e di Balotelli, questa è la sua partita. Forse la migliore con la maglia nerazzurra.

Grande lavoro di Balotelli che serve Eto’o, per il Re Leone è un gioco da ragazzi buttare la palla in rete: 1 a 0.

Dopo tre minuti il Barcellona, sotto di 1 a 0 e ad un passo dallo sprofondare in Europa League, pareggia con Xavi.

L’Inter difende con le unghie e con i denti il risultato, contro un agguerrito Rubin, non le resta che vincere per passare il turno.

Minuto 64: calcio di punizione al limite dell’area del portiere Ryzhikov. C’è Balotelli, con i suoi capelli biondo platino, pronto a calciare. Il pallone sembra uscito da una puntata di Holly e Benji, gira a destra poi a sinistra. Il portiere è spiazzato, palla che gonfia la rete: è 2 a 0. Super Mario in versione Oliver Hutton si rende conto della sua prodezza e diversamente dal solito, festeggia il gol, travolto dai suoi compagni di squadra.

Il Barcellona a onor di cronaca quella partita contro la Dinamo Kiev la vinse, con un gol di Messi a 4 minuti dalla fine.

L’Inter si qualificò con 9 punti in seconda posizione, poi vinse il Triplete, ma quella è un’altra storia.

Oggi 10 anni dopo l’Inter è padrona del suo destino, in parte. Conta solo vincere senza pensare a quello che può succedere sull’altro campo dove si disputa Real Madrid – Borussia Mönchengladbach, difficilmente il Real giocherà a Madrid con la radiolina per sapere il risultato dell’altra partita, difficilmente l’ipotesi del biscotto è plausibile.

È dalla stagione 2012/2013 che l’Inter non si qualifica per gli ottavi di Champions Leauge. Ora come nella Divina Commedia di Dante, dopo aver faticosamente attraversato la “natural burella” l’Inter può uscire e rivedere le stelle.

INTER – SHAKHTAR DONETSK

Probabili formazioni:

INTER (3-5-2): Handanovic, Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Gagliardini, Young, Lukaku, Lautaro. Allenatore: Antonio Conte

SHAKHTAR DONETSK (4-2-3-1): Trubin, Dodo, Bondar, Stepanenko, Vitao, Matviyenko, Kovalenko, Teté, Marlos, Taison, Moraes. Allenatore: Luís Castro

Quando e come seguire il match:

La gara si giocherà mercoledì 09 Dicembre allo Stadio Giuseppe Meazza in San Siro, Milano.

Non sai dove vedere la partita? Segui il match su Radio Nerazzurra, in diretta dalle 20.00 con le analisi pre-gara e poi, dalle 21:00 la Radio Cronaca di Inter-Shakhtar Donetsk. Al fischio finale, le considerazioni a caldo con Gabriele Borzillo e Lapo De Carlo.

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Champions League

Tutto su Champions League →