Inter-Spezia: caccia alla vittoria per la corsa scudetto

Inter-Spezia: 13a partita di Serie A. Analisi, probabile formazione e la diretta della partita di campionato.

Segui la diretta su Radionerazzurra!

Radiocronaca: Inter – Spezia

⚫️ Vivi con noi le emozioni del match sull’app di Radio Nerazzurra!🔵 📲 Scaricala ora 👉 https://bit.ly/APPrna ➖ 🖤 #InterSpezia 💙 ➖ 🗣 SergioSironipaginaufficiale e Christian Recalcati in radiocronaca con la redazione di Inter Dipendenza 🎙

Posted by Radio Nerazzurra on Sunday, December 20, 2020

Inter-Spezia: caccia alla vittoria per la corsa scudetto

L’Inter esce dalla sofferta vittoria contro il Napoli, portando a Milano un bottino di tre punti molto pesanti in chiave scudetto. Nonostante la prestazione sottotono gli uomini di Conte si sono dimostrati capaci di vincere anche soffrendo, come solo un gruppo compatto sa fare. Non dimentichiamoci che a fine stagione si conteranno i punti e non le prestazioni.

Debutto in Serie A, della squadra ligure, alla Scala di Milano. Nel precedente, durante la stagione 1924/1925, l’Inter si impose per 5 reti a 2. Allora l’Inter, per volere fascista, si chiamava Ambrosiana e giocava nell’arena civica Gianni Brera.

L’ultimo precedente tra le due squadre risale al 1989, in Coppa Italia. L’Inter aveva appena conquistato lo scudetto dei record e  schierava un attacco stellare, tutto tedesco: Matthäus, Brehme e il debuttante Klinsmann, che segnò un bellissimo gol al volo di destro, in una partita molto difficile, ancora sul pari grazie a diverse parate del portiere nerazzurro Walter Zenga.

L’Inter, anche se l’eliminazione dalla Champions non contribuisce a sottolinearlo, è la squadra con il miglior rendimento nelle ultime in campionato. Cinque vittorie consecutive, 14 gol segnati con 4 reti subite, conquistando così la migliore differenza reti del campionato, il migliore attacco, e avvicinando il Milan, in vetta alla classifica, a -1 punto.

Ancora indisponibile Arturo Vidal, al fianco di Gagliardini e Barella ci sarà Stefano Sensi. L’Inter punta sulla qualità del giovane centrocampista italiano, esclusa la possibilità di un trequartista in formazione, Conte si affida ad un play basso. Possibile turnover in difesa, anche se le indiscrezioni dalla Pinetina lasciano presumere che in campo verrà schierata la difesa titolare con Skriniar, de Vrij e Bastoni. Coppia europea sulle fasce, di nuovo fiducia ad Hakimi e Perisic.

Conte ha ripreso il controllo delle redini di un cavallo nerazzurro che sembrava ormai definitivamente imbizzarrito, tra i troppi gol subiti e la precoce eliminazione delle coppe europee. L’Inter passa così in poche settimane dalla squadra più in crisi della penisola alla favorita per lo scudetto. Rumors a parte, ora all’Inter serve continuità per ridare serenità a tutto l’ambiente.

Inter-Spezia

Le probabili formazioni:

INTER (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Hakimi, Gagliardini, Sensi, Perisic; Barella; Lukaku, Lautaro

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Sala, Terzi, Erlic, Bastoni; Estevez, Ricci, Pobega; Gyasi, Nzola, Farias

Quando e come seguire il match:

La gara si giocherà mercoledì 20 Dicembre allo Stadio Giuseppe Meazza in San Siro, Milano.

Non sai dove vedere la partita? Segui il match su Radio Nerazzurra, in diretta dalle 14.20 con le analisi pre-gara e poi, dalle 15:00 la Radio Cronaca di Inter-Spezia. Al fischio finale, le considerazioni a caldo con Gabriele Borzillo e Lapo De Carlo.

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Inter

Tutto su Inter →