Serie A, anticipi 13a giornata: Parma-Juve 0-4, Samp-Crotone 3-1, pari tra Fiorentina e Verona

Serie A, 13.a giornata, gli anticipi del sabato: Fiorentina-Verona 1-1, Sampdoria-Crotone 3-1, Parma-Juventus 0-4. I tabellini.

Si apre con tre anticipi la 13.a giornata di Serie A 2020-2021. Nel match pomeridiano disputato al Franchi, Fiorentina e Verona hanno pareggiato per 1-1. La Sampdoria si è imposta in casa sul Crotone per 3-1 e quattro gol si sono visti anche al Tardini, ma tutti firmati dalla Juventus contro il Parma in serata.

Parma-Juventus 0-4

La Juventus ha fatto un sol boccone del Parma al Tardini nell’anticipo della 13a giornata di Serie A. I bianconeri hanno aperto le danze al 23’ con Kulusevski, che di sinistro ha insaccato una palla servitagli con un rasoterra dalla sinistra da Alex Sandro. Solo tre minuti dopo è arrivato il raddoppio di Cristiano Ronaldo, che ha ricevuto un perfetto traversone da Morata e di testa ha infilato la palla in rete.

Subito all’inizio del secondo tempo, al 48’, Ronaldo ha trovato nuovamente la via del gol con un sinistro sul secondo palo dopo che Bentancur ha recuperato una palla e Ramsey l’ha servita a sinistra a CR7, che non ha fallito. Il “Moraldo” ha dato ancora una volta prova di funzionare benissimo, con buona pace di Dybala, oggi indisponibile. All’86’ è arrivato infatti anche il gol di Morato, servito da un cross dalla sinistra di Bernardeschi: l’attaccante spagnolo, di testa, ha segnato il gol del definitivo 4-0.

In classifica la Juventus raggiunge l’Inter al secondo posto a quota 27 punti, ma i nerazzurri devono ancora giocare, così come il Milan che è primo con 28 punti, mentre inseguono Roma (24) e Napoli (23) anch’esse in campo domani.

Il tabellino di Parma-Juventus

Parma (4-4-2): Sepe; Iacoponi (60′ Busi), Osorio, Bruno Alves, Gagliolo; Kurtic (85′ Brugman), Hernani, Kucka (60′ Cyprien), Sohm; Cornelius (60′ Inglese), Gervinho (46′ Karamoh). All. Liverani. A disp. Colombi, Balogh, Brugman, Dezi, Valenti, Ricci, Brunetta, Camara.
Juventus (4-4-2): Buffon; Danilo, De Ligt, Bonucci (75′ Cuadrado), Alex Sandro; Kulusevski, McKennie (75′ Portanova), Bentancur, Ramsey (68′ Bernardeschi); Morata, Ronaldo (82′ Chiesa). All. Pirlo. A disp. Szczesny, Pinsoglio, Dragusin, Frabotta, Rabiot, Da Graca.
Arbitro: Calvarese della sezione di Teramo
Reti: 23′ Kulusevski, 26′ e 49′ Cristiano Ronaldo, 86′ Morata (J)
Ammoniti: Danilo (J)

Fiorentina-Verona 1-1

Pari di rigore tra Fiorentina e Verona al Franchi. Apre Miguel Veloso per la squadra di Juric, chiude Vlahovic per i viola di Prandelli. È stata una partita molto maschia in cui hanno prevalso gli scontri fisici rispetto alla tattica e allo spettacolo. Il Verona in piena emergenza era addirittura riuscito a portarsi in vantaggio con un penalty concesso in maniera molto generosa, nonostante l’arbitro sia anche andato a rivedere l’azione al Var. La Fiorentina l’ha comunque ripresa mostrando nei singoli un tasso tecnico più alto, ma sta di fatto che un punto non basta ai viola, che da quando è rientrato Prandelli hanno conquistato solo tre punti.

Il tabellino di Fiorentina-Verona

Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Igor; Venuti (13’s.t. Lirola), Bonaventura (13’s.t. Callejon), Amrabat, Castrovilli (40’ s.t. Cutrone), Barreca (13’s.t. Biraghi); Ribery (38’s.t. Borja Valero), Vlahovic. All.Prandelli
Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Ceccherini, Dawidowicz, Gunter (5’s.t. Magnani); Faraoni, Tameze (25’ s.t. Ilic), Veloso, Dimarco; Zaccagni (33’s.t. Yeboah), Lazovic (25’s.t. Ruegg), Salcedo (1’s.t. Colley). All.Juric
Arbitro: Fourneau di Roma 1
Reti: 8’p.t. Veloso (V), 19’p.t. Vlahovic (F)
Ammoniti: 13’p.t. Bonaventura (F), 27’p.t. Di Marco (V), 32’p.t. Juric (V), 34’p.t. Ceccherini (V), 24’s.t. Igor (F), 30’s.t. Vlahovic (F)

Sampdoria-Crotone 3-1

La Sampdoria ha vinto in casa l’anticipo delle ore 18 contro il Crotone e al momento è decima in classifica con 17 punti, frutto di cinque vittorie, due pareggi e sei sconfitte, sale dunque a +3 rispetto all’Udinese che però ha giocato due partite in meno, ed è a -1 da Atalanta e Lazio che hanno rispettivamente due e una partite giocate in meno.

Oggi allo stadio Ferraris di Genova la Samp è passata in vantaggio al 26’ con Damsgaard servito da Janckto, poi ha raddoppiato proprio con Jankto al 36’. Poco prima di andare negli spogliatoi per la fine del primo tempo il Crotone è riuscito ad accorciare le distanze con un gol su rigore di Simy al 46’ concesso per un fallo di Ekdal su Reca.

Nel secondo tempo è arrivato il gol del 3-1 firmato da Quagliarella, di testa, sugli sviluppi di un corner battuto da Ramirez e con la palla toccata da Ekdal prima di arrivare all’attaccante partenopeo. Nel finale di partita c’è stato un gol annullato proprio a Quagliarella per fuorigioco: aveva messo la palla in rete su assist di Candreva, ma l’arbitro Manganiello non ha convalidato la rete perché l’esterno blucerchiato al momento del cross era oltre la linea dei difensori.

Il tabellino di Sampdoria-Crotone

Sampdoria (4-4-1-1): Audero; Ferrari (8′ Thorsby), Tonelli, Colley, Augello; Jankto, Ekdal, Adrien Silva (89′ Yoshida), Damsgaard (89′ Candreva); Verre (61′ Ramirez); La Gumina (61′ Quagliarella). A disposizione: Ravaglia, Letica, Rocha, Keita, Askildsen, Regini, Leris. Allenatore: Ranieri.
Crotone (3-5-2): Cordaz; Magallan (78′ Djidji), Marrone, Luperto; Pereira, Molina, Petriccione (70′ Riviere), Eduardo Henrique, Reca; Simy (86′ Rojas), Messias. A disposizione: Festa, Crespi, Cuomo, Golemic, Dragus, Crociata, Zanellato, Siligardi, Vulic. Allenatore: Stroppa.
Arbitro: Manganiello di Pinerolo.
Reti: 27′ Damsgaard, 36′ Jankto, 44′ rig. Simy, 65′ Quagliarella
Ammoniti: Colley, Messias, Ekdal, Marrone.

Ultime notizie su Juventus

Tutto su Juventus →