Le parole del tecnico nerazzurro alla viglia della gara di Champions League contro il Liverpool.

Come si affronta una big come il Liverpool senza sentire eccessivamente la pressione? L’Inter tenta l’impresa dieci anni dopo l’ultima volta. Ecco le parole di Simone Inzaghi nella conferenza della vigilia. “Penso che le inglesi siano squadre forti, hanno vinto tutte i loro gironi a parte il Chelsea. Il Liverpool è fra le più forti in Europa, ma sono convinto che ci meritiamo di giocare contro questi avversari. Era tanto che non giocavamo partite del genere, vogliamo provarci con le nostre armi. Sulla carta penso che il Liverpool sia favorito, ma le partite vanno sempre giocate. Ai ragazzi chiederò di scendere in campo e proporre il nostro gioco con mente libera. In queste partite la determinazione fa la differenza e i miei ragazzi hanno dimostrato di averne da vendere“.

Curva Nord Inter

I segnali che mi dà la squadra mi danno fiducia. Sabato abbiamo giocato un’ottima partita contro un Napoli molto forte, una squadra ben organizzata. Nel primo tempo abbiamo fatto una partita normale, ma in determinate gare serve di più. Abbiamo preso un rigore dopo 5′, potevamo disunirci e invece siamo rimasti in partita. Nel secondo abbiamo giocato con grande voglia di non perdere, anzi di vincere e questo mi dà grande fiducia per la gara di domani. Rispettiamo l’avversario ma non partiamo battuti. Davanti hanno tutti le stesse possibilità di giocare. Oggi abbiamo allenamento, domani ne abbiamo un altro. Abbiamo giocato tante partite intense e fisiche. Andrà valutata la condizione di tutti. Due giocheranno, uno entrerà a partita in corso. Domani prenderò la decisione ma ho la fortuna di avere giocatori maturi che accettano le scelte. Quando ho la possibilità di farli ruotare lo faccio anche perché giocando ogni tre giorni è difficile recuperare le energie fisiche e mentali”.

Come si ferma il Liverpool? “Abbiamo di fronte un top club, con individualità fortissime ma le partite iniziano tutte 0-0. Ce le giocheremo con le nostre armi e motivazioni, sapendo che non possiamo lasciare per strada nemmeno i dettagli. Sapevamo che affrontavamo Milan e Napoli prima di loro. Personalmente sono molto soddisfatto delle prestazioni, per 70′ abbiamo fatto un grandissimo derby e a Napoli abbiamo giocato un ottimo secondo tempo. È normale che un punto su sei disponibili non possa soddisfarci, ma per quello che abbiamo espresso abbiamo fatto due grandi partite contro due grandissime squadre che con noi e la Juventus giocheranno un campionato aperto e che si giocherà sui dettagli fino all’ultima giornata. Il Liverpool ha grandi giocatori in ogni reparto, una rosa lunga, un grandissimo allenatore. Dovremo essere bravi in ogni momento. Quando abbiamo palla noi, sbagliando qualche passaggio possiamo farli ripartire e quando ce l’hanno loro, con Alisson e Van Dijk sanno mettere la palla lunga. Gli esterni hanno piede molto raffinato, quasi da registi. Possono creare problemi in ogni parte del campo“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

slider

ultimo aggiornamento: 15-02-2022


Ventola contro Inzaghi: “Non mi piace la gestione di Lautaro”

Calhanoglu: “Dovremo sfruttare le poche occasioni che ci capiteranno”