Milena Bertolini, Ct dell’Italia Femminile, si è sfogata a Rai Sport per la mancanza di interesse verso la nazionale azzurra

Milena Bertolini, Ct dell’Italia Femminile, si è sfogata a Rai Sport per la mancanza di interesse verso la nazionale azzurra. Le sue dichiarazioni:

Partecipare a un Mondiale dà motivazioni fortissime, porta quell’energia positiva che crea la stessa magia che abbiamo avuto al Mondiale in Francia. Ho ripensato tante volte all’Europeo, sono tanti gli aspetti da valutare quando le cose non vanno bene: c’era una pressione molto forte viste le alte aspettative che si erano create, c’era una condizione psico-fisica non ideale e poi la prima partita con la Francia, probabilmente l’abbiamo affrontata in maniera un po’ troppo presuntuosa pensando di potercela giocare a viso aperto. L’Italia non si era mai qualificata per due edizioni consecutive, anzi per 20 anni era mancata. Il giorno dopo mediaticamente non si è più parlato di questo traguardo che è importante perché può continuare a far crescere un movimento che sta partendo. Stiamo migliorando, culturalmente stiamo crescendo, ma il pensiero medio è che comunque il calcio è maschile e quando ci sono le donne percepisco un po’ di fastidio

L’articolo Italia Femminile, Bertolini: «Il pensiero medio è che il calcio è maschile e quando ci sono le donne percepisco fastidio» proviene da Calcio News 24.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

feed

ultimo aggiornamento: 21-09-2022


Barcellona, comunicato sui BarçaLeaks: «Tuteleremo i nostri diritti»

De Luca: «Milan e Napoli sono squadre che giocano molto bene»