L’intervista di Sky a Fabio Miretti che ha debuttato dal primo minuto oggi nella Juventus contro il Venezia.

Titolare Fabio Miretti nella vittoria della sua Juventus contro il Venezia per 2-1. Il giovanissimo centrocampista perla di tutta la sua emozione: “È stata un’emozione indescrivibile. Fare tutta la trafila alla Juve e giocare titolare… lo conserverò sempre nel mio cuore.” Parlando della prima squadra: “Tutti mi hanno aiutato, dal mister ai compagni. Mi sono sentito sempre come uno di loro, quindi mi sono sentito a mio agio.

I suoi idoli in campo: “Mi ispiro molto a De Bruyne del City, all’interno della Juve faccio molto riferimento a Locatelli. Provo a ispirarmi a lui.” Viene chiesto se il sinistro è il suo più grande difetto: “Il tiro di sinistro non è una mia specialità? Io sono destro, me la sono trovata lì, magari la palla entra…“.

Juventus Stadium
Juventus Stadium

La sua famiglia: “Oggi in realtà non li ho ancora sentiti. Li ho sentito ieri e ho detto che potevo partire dall’inizio. Dopo sicuramente li sentirò. È importante avere una famiglia dietro. Il genitore deve supportare il ragazzo: i sacrifici che fanno per noi devono essere ripagati. I miei genitori non sono mai stati oppressivi e questo è sempre stato importante per me.

Conclude parlando di Bonucci: “Leo è una figura importante per me, io faccio affidamento a chi è più esperto. Loro mi hanno tranquillizzato. Leo come Danilo, mi hanno fatto sentire vicino a loro.” Questa la bella intervista a Sky del giovane mediano.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 01-05-2022


Morte Raiola, il ricordo di Galliani

Torino, Belotti: “Il gol per l’attaccante è tutto”