E sono quindici. La Juventus vince ancora davanti al proprio pubblico conquistando la quindicesima vittoria consecutiva in casa, un record storico della Serie A. Sono 81 i punti finora conquistati dai bianconeri e mancano ancora otto partite al termine del campionato, che equivalgono a 24, potenziali, punti. La Roma, che non sta certamente disputando un campionato anonimo, è distante quattordici punti. Numeri stratosferici dei bianconeri per un campionato da incorniciare. E con la finale di Europa League nel proprio stadio la stagione della Vecchia Signora potrebbe diventare indimenticabile. Ma è ancora presto per parlarne. Intanto, contro il Parma, i tifosi hanno potuto ammirare la doppietta di Carlos Tevez, capocannoniere del campionato.

CLICCA QUI PER LA TELECRONACA DI CLAUDIO ZULIANI

Numeri e curiosità – Carlos Tévez ha firmato cinque delle ultime sei reti dei bianconeri in Serie A. Il Parma, prima di questa, aveva vinto tutte e cinque le percedenti partite giocate in trasferta nel 2014 e non aveva subito gol in tre di queste. Si ferma a 17 la striscia di imbattibilità del Parma in campionato: l’ultima sconfitta era proprio quella della sfida d’andata al Tardini (1-0 per la Juve). La Juventus ha vinto 22 delle ultime 24 partite casalinghe di campionato (2N), comprese le 15 disputate in stagione. La Vecchia Signora non pareggia per 0-0 in Serie A da 55 turni di fila, un record tra le squadre di questo campionato. Il Parma ha sempre subito gol nelle 22 trasferte di Serie A giocate sul campo della Juventus.

Le parole di Conte a fine partita:

“I ragazzi stanno tirando al massimo e qualcuno avrebbe bisogno di rifiatare. Ma cerchiamo di recuperare gli infortunati per portare a termine questo campionato che finora è stato straordinario. Questi ragazzi sono incredibili e sorprendono anche me. Napoli? Partita della vita. La stanchezza inizia a farsi sentire, bisogna rispettarla, è inevitabile quando si gioca ogni tre giorni contro avversari motivati al 110%. Magari servirebbe aiutare le squadre impegnate in Europa: in Germania si inizia prima, hanno la sosta e hanno due squadre in meno eppure arrivano carichi fino alla fine. Noi invece partiamo con calma, niente sosta e alla fine arriviamo stremati. Tevez è un giocatore di grande qualità e lo sta dimostrando. Noi usufruiamo della sua qualità, lui della qualità di gioco della squadra visto che non segnava così da tanto tempo. C’era scetticismo quando è arrivato, mi auguro di averne tanti come lui”.

E quelle di Donadoni:

“Ho sbagliato, sono caduto nella trappola, ma non è nel mio stile fare polemiche. L’espulsione di Amauri? Eccessiva (la stessa parola usata sul profilo ufficiale del Parma su Twitter ndr). Ma io non parlo mai degli episodi. Discutere degli arbitraggi non porta a nulla. Anche sul rigore nel finale… posso solo dire che chi ha giocato a calcio sa quando il difensore usa una certa malizia… C’è la soddisfazione di aver fatto bene anche in 10, ma il risultato non ci rende felici. Nel primo tempo non siamo stati determinati e siamo andati sotto per 2-0. Nella ripresa abbiamo avuto una reazione di carattere e di qualità e questo mi fa felice. Ci servirà di lezione: in certi campi serve un approccio diverso…”.

Juventus – Parma 2-1 | Le foto della partita


La vittoria della Juventus sul Parma nella 30.ma giornata di Serie A

pao

Riproduzione riservata © 2023 - CALCIOBLOG


Fiorentina-Milan 0-2 | Telecronache di Crudeli e Pellegatti – Video

Rassegna stampa 27 marzo 2014: prime pagine di Gazzetta, Corriere e Tuttosport