La Juventus trova solo carbone nella calza della Befana e si deve arrendere ad una Sampdoria romanzesca. Quella giocata a Torino è stata una partita sicuramente bellissima da descrivere, ricchissima di incredibili colpi di scena. Un thriller vinto dai blucerchiati cinici e mai domi, aiutati anche dalla papera di Gianluigi Buffon in occasione del pareggio. La Juventus vede ora ridursi il vantaggio nei confronti della Lazio da +8 a +5 e nei confronti del Napoli da +10 a +7. Ad ogni modo la squadra di Antonio Conte resta largamente favorita per la conquista del titolo. “Può perderlo solo la Juventus lo scudetto“, la frase tanto in voga in questi mesi. Vale anche oggi, ma il primo passo falso rende, se non altro, il campionato più interessante e avvincente.

Per i bianconeri hanno pesato la scarsa lucidità, frutto forse di un richiamo della preparazione, e alcune assenze tra i titolari. Il vantaggio nel primo tempo ha illuso la Juventus che poi ha giocato con troppa faciloneria. Ma la Sampdoria non sembrava in grado di impensierire più di tanto i Campioni d’Italia e addirittura ha dovuto far fronte ad una prematura inferiorità numerica, a dieci minuti dal termine del primo tempo. Partita in completa discesa per la Juventus? Neanche per sogno. Nella ripresa un’improvviso lancio dalla metà campo blucerchiata ha pescato il ragazzino del giorno, Icardi, che ha battuto Buffon non esente da colpe. Il 2-1 lo ha siglato ancora una volta il giovane attaccante, stavolta con un missile sotto la traversa lasciando incredulo Conte, che però a fine partita non ha fatto drammi:

“Fatico a metabolizzare la sconfitta, ma fa parte del gioco. Non è stata una prestazione che ricorderemo volentieri. Eravamo giustamente in vantaggio di un gol, e in 11 uomini contro 10. È una partita che ci deve far riflettere, e ci serve per crescere. Dà fastidio perdere questo tipo di partite, in contropiede. Poi abbiamo alcuni giocatori che non stanno bene, acciaccati. Nel prossimo mese e mezzo dovremo stringere i denti. È stata brava la Sampdoria a chiudersi, è stata pure fortunata, comunque le faccio i complimenti. Ma sono molto deluso. Sono partite da vincere. I nostri risultati sono frutto di lavoro, abnegazione, ferocia. Le assenze di Chiellini e Vidal? Sono giocatori di temperamento. Per il cileno è stata una scelta tecnica, ci sarà col Milan in Coppa Italia, mercoledì. Noi marziani? Quelli stanno da un’altra parte”.

Juventus – Sampdoria 1-2: le foto della partita




Foto © Getty Images – Tutti i diritti riservati

CLICCA PER LA TELECRONACA DI CLAUDIO ZULIANI

__________________

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Napoli-Roma 4-1 | Telecronache di Auriemma e Zampa | Video

Udinese-Inter 3-0 | Telecronache di Tramontana e Recalcati | Video