Il difensore del Napoli Kalidou Koulibaly non getta la spugna sulla corsa Scudetto nonostante la sconfitta subita ad opera della Fiorentina.

Kalidou Koulibaly descrive aDAZN lo stato d’animo suo e dei suoi compagni dopo la sconfitta casalinga di ieri. “Non è finita. Noi ci crediamo fino alla fine. Abbiamo iniziato bene, con l’energia giusta. Il vantaggio della Fiorentina ci ha fatto male, ma siamo rimasti lì trovando l’1-1. Peccato aver preso il 2-1. Dobbiamo lavorare, prendiamo troppi gol ultimamente e questo ci condiziona anche davanti”.

IM_Lorenzo_Insigne_Napoli (1)
IM_Lorenzo_Insigne_Napoli (1)

In difesa dobbiamo essere più solidi perché altrimenti davanti non diamo la giusta tranquillità agli altri compagni. Volevamo vincere a tutti i costi. La Fiorentina è una squadra forte e, dopo l’1-1, pensavamo che avremmo raddoppiato. Io ci credo, la stagione è ancora lunga e può succedere di tutto. Dobbiamo iniziare a vincere con costanza anche in casa come in trasferta, soprattutto per questo splendido pubblico che se lo merita. Nello spogliatoio c’è tanta rabbia. Adesso dobbiamo resettare e preparare la sfida con la Roma. Io continuo a crederci fino alla fine, senza guardare gli altri ma pensando solo a noi”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 11-04-2022


Theo Hernandez assicura: “Abbiamo dato tutto”

Smalling: “Non potevamo non vincerla”