Il tecnico del Torino grida allo scandalo. L’Inter agguanta il pari ed è polemica.

Una gara falsata da un episodio più che dubbio. Il tecnico Juric è soltanto l’ultimo degli scontenti in una stagione ricca di errori macroscopici che hanno condizionato il regolare andamento del campionato. I granata chiedono spiegazioni e gli arbitri dovrebbero iniziare a parlare esattamente come fanno calciatori e allenatori al termine di una prestazione sottotono. Ecco le parole di Juric.

Urbano Cairo

“Siamo di fronte all’ennesima decisione arbitrale incredibile, dal Sassuolo in poi, ultimamente, ci sono state tante situazioni in cui siamo stati penalizzati – si legge sulla Gazzetta dello Sport -. Il rigore non datoci è completamente inspiegabile: era rigore netto, nell’epoca del Var si va oltre pure l’immaginabile. È veramente grave: nessuno ha capito perché non ci è stato fischiato quel rigore, io non l’ho capito. Anche loro (gli arbitri ndr) proveranno a spiegarcelo, ma non troveranno alcuna spiegazione. È un peccato – riesce ancora a dire il tecnico granata -, perché avevamo dominato: se fossimo andati sul 2-0, sarebbe stato tutto un altro finale. È davvero un grande peccato”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

slider

ultimo aggiornamento: 14-03-2022


Inter, senti Cauet: “Il Torino è tosto ma l’Inter si è ritrovata”

Sconcerti: “Inter, mancava Brozovic. Inzaghi ci ha messo del suo”