Il difensore della Juventus Giorgio Chiellini dopo la finale di Coppa Italia annuncia il suo addio alla Juventus.

Giorgio Chiellini a SportMediaset ammette la sconfitta e la superiorità dell’Inter. “Dispiace, loro hanno avuto il predominio del gioco ma l’abbiamo tenuta bene in termini di occasioni. Abbiamo subito due eurogol e due rigori: c’è amarezza, volevamo portarla a casa ma va accettato. L’Inter ha dimostrato di essere più forte in tutti gli scontri diretti, qualcosa ci è mancato: spero che la rabbia di aver perso 3 partite su 4 ci dia quel carattere ogni giorno per tornare a vincere. Dispiace lasciare con un anno senza vittorie, ma va accettato: ma deve rimanerci qualcosa dentro”.

Juventus Stadium
Juventus Stadium

Qualcosa non è andato, c’è stato un percorso di miglioramento ma siamo lontani dalla squadra più forte: bisogna fare però un’analisi più ampia, il Milan è meno forte dell’Inter ma è davanti. Ci vuole continuità nel carattere e nella voglia: manca qualcosa che è stato della Juve per anni e va ritrovato. Ci sono i cicli, fa parte della vita: bisogna avere l’energia che ci può far ripartire. Il mister è la persona migliore per trasferire questo DNA, il prossimo anno questa squadra non può accettare di finire senza titoli. L’importante è essere consapevoli di questo processo, io ho vissuto anche due settimi posti: ci è voluto tempo e siamo ripartiti, ora tocca ai ragazzi continuare. Io ho fatto quello che potevo, spero di aver lasciato qualcosa: lunedì saluterò saluterò lo Stadium con la Lazio e cedo lo scettro ai giovani. E’ una mia scelta, oggi non ce la facevo più ma ho dimostrato di esserci ancora: lascio con serenità, sarò il più grande tifoso“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 12-05-2022


Perisic: “Non si tratta all’ultimo coi giocatori importanti”

Allegri: “Ho ricevuto una pedata, c’è amarezza, complimenti all’Inter”