Lautaro Martinez

Il capitano dell’Inter ieri ha realizzato una doppietta in amichevole; c’è stato anche l’esordio dal primo minuto in nazionale per Carboni.

Lautaro Martinez ha commentato la vittoria nell’amichevole contro il Guatemala ai microfoni di TyCSports. “Un successo importante perché aiuta ad acquisire fiducia, per concludere nel migliore dei modi questo mini tour. Ci stiamo preparando in questi giorni per quello che ci aspetta, che sarà molto importante, l’inizio della Copa América con un rivale difficile come il Canada, sarà un match difficile”.

Il rigore calciato

Messi mi ha concesso il rigore? L’ho guardato e me lo ha fatto tirare. Ho approfittato dell’opportunità. L’ho ringraziato, lo ringrazio pubblicamente anche adesso. È il gesto di un grande uomo. Inutile dire che è un gentiluomo dentro e fuori dal campo. Ci aiuta molto e questo per me è molto importante”.

Valentin Carboni
Valentin Carboni

Sul talento dell’Inter

“Valentin Carboni? Lo conosco dall’Inter, si è allenato con noi due anni, di cui uno fisso. Sta dimostrando tutte le qualità del giocatore che è. È ancora giovane, ha 19 anni, è importante che faccia questi minuti, che lo staff tecnico gli dia quella fiducia, noi lo sosteniamo. Deve continuare ad imparare ma ha qualità sopra la media”.

La doppietta realizzata

Sono felice, fiducioso. Grato per una nuova opportunità e darò il massimo come ho sempre fatto. Cerco di dare il 100% e aiutare la squadra sempre e comunque. Faremo del nostro meglio, lo abbiamo detto durante la Copa América 2021. In questa settimana cercheremo di prepararci al meglio per iniziare la Coppa con il piede giusto, speriamo sia tutta gioia”.

L’articolo Lautaro: “Felice per la doppietta, Carboni sta dimostrando il giocatore che è, ecco cosa gli consiglio” proviene da Notizie Inter.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 15-06-2024


L’Inter potrebbe avere già in casa l’erede di Acerbi e De Vrij

Mbappé: “Thuram si è fatto un suo nome e non era facile, Pavard è stato criticato ingiustamente”