L’ex calciatore Dario Marcolin commenta il precampionato dell’Inter dopo la sconfitta di Lens.

Dario Marcolin a Tuttosport ha detto la sua su tutto il reparto d’attacco dell’Inter. “È presto per giudicare le condizioni fisiche dei singoli calciatori, il campionato inizierà tra tre settimane. Tra noi ex calciatori si dice: “Calcio d’agosto, non ti conosco”. Ecco, pensi che siamo ancora a luglio. La condizione fisica si crea con queste partite. L’Inter disputerà tantissime partite, più di 50, ci sarà spazio per tutti. Ogni allenatore ha un undici titolare e quelli che stanno dietro”.

Edin Dzeko

Ma con i cinque cambi puoi cambiare la partita. E Dzeko e Correa potranno essere importanti. Sottolineerei l’importanza delle coppie fisse. Inzaghi ha scelto e questo è importante, dà un segnale agli avversari. Tutti vogliono partire dal primo minuto, Dzeko e Correa sono molto forti, ma se i titolari sono Lukaku-Lautaro c’è un motivo. E credo che non si scandalizzi nessuno. Non credo che Inzaghi cambi modo di giocare per la presenza di Lukaku, il tecnico nerazzurro attacca con sei uomini e lo fa al di là delle caratteristiche dei giocatori. Credo che il belga porterà maggiore fisicità, ma i concetti resteranno i medesimi della passata stagione“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 27-07-2022


Szczesny: “È nostro dovere puntare a vincere lo Scudetto”

Tardelli: “La Roma è un gradino sotto le prime, Barella mi somiglia”