Il noto giornalista analizza il momento dei nerazzurri. Il Milan non è irraggiungibile.

Ottimismo e determinazione fino alla meta. Mario Sconcerti sul Corriere della Sera vede ancora in corsa la macchina nerazzurra. “L’Inter ha perduto per intero il vantaggio della partita da recuperare ma sarebbe un suo grande errore pensare di essere dentro una crisi irrisolvibile”. La paura frena gli uomini di Inzaghi e la prossima gara contro la Juventus sembra un ostacolo insormontabile.

Curva Nord Inter

“L’Inter trascina i suoi lamenti ma nonostante i danni che si è inflitta è ancora sulla strada. Bisogna solo capire che questo è un altro campionato. Un anno fa con 63 punti il Milan era a meno undici dall’Inter, adesso con uno in più è in testa da solo. Perdere colpi è ammesso a patto si capisca perché. L’Inter adesso è in confusione. E non aiuta la rocciosa fantasia di Inzaghi. Manca la sua flessibilità, un carisma forte che scuota la squadra spaventata. Per merito comune il campionato resta comunque aperto. Il Milan ha fatto fatica a Cagliari dove Leao, Messias e lo stesso Giroud non hanno dato peso alla loro partita”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 20-03-2022


Piccinini sta con Inzaghi: “Non si può cancellare quello che ha fatto”

Giroud: “Il mio sogno? Vincere lo scudetto col Milan”