L’allenatore del Bologna Sinisa Mihajlovic parla del confronto previsto col suo presidente Saputo e spiega il motivo del cambio modulo.

Sinisa Mihajlovic ha lasciato diversi spunti interessanti nel corso della conferenza stampa prima della gara contro l’Atalanta. “Con il presidente Saputo non ho ancora parlatoma lo faremo dopo l’allenamento. Ognuno ha la sua verità, io ho solo la mia, poi ce ne sono diverse. Ognuno vede le cose a modo suo, quando si parla con il proprio datore di lavoro ci si confronta ed è normale che sia così. Io resterei a Bologna perchè sto bene. Però non sto a Bologna perché guadagno bene, ma perché voglio divertirmi e perché sono ambizioso. Sono sincero, quello che penso lo dico nel bene e nel male. Ce la siamo sempre giocata contro tutti. Ci abbiamo sempre provato, poi ovviamente ci sono state partite un po’ così ma dovute a situazioni che ci hanno reso le cose complicate. Abbiamo colpito 17 pali, che io vedo comunque come un gol sbagliato”. 

Serie A

La squadra, però, è sempre andata in campo cercando di fare il meglio e domani faremo uguale. Abbiamo cambiato modulo per subire meno, poi siamo tornati a cambiare per dare una svolta. Il percorso non si adatta a te, ma tu ti devi adattare al percorso. Prima giocavamo per fare un gol in più e ora per subire di meno. Le cose cambiano nell’arco di una stagione. Mancano 30 punti, vincere domani ci darebbe la possibilità di superare il Torino e arrivare all’undicesimo posto. Cercheremo da qui alla fine di guadagnare più punti possibili per raggiungere uno dei nostri obiettivi. Un altro obiettivo è valorizzare i giovani, cercare di integrare sempre più giocatori dalla Primavera dove ci sono 3-4 elementi interessanti. Noi abbiamo detto qual è il nostro obiettivo a inizio anno, ma trovatemi un’altra società che ha dichiarato i suoi obiettivi. Negli ultimi anni il Bologna lottava per non retrocedere fino a fine campionato e ora, invece, si parla di altro e quindi c’è stato un miglioramento. In queste ultime dieci partite vorrei una crescita da parte della squadra dal punto di vista caratteriale”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 20-03-2022


Mourinho: “L’approccio è importante, voglio una Roma che vince, Zeman…”

Perisic: “L’esordio nel derby è stato indescrivibile, il nostro gruppo è forte e vuole vincere”