Tifosi Milan

Il pubblico di San Siro, sabato contro la Salernitana, tributerà il giusto saluto a Giroud, Kjaer e Pioli che lasceranno il Milan.

E’ tempo di ultimi giorni di scuola, quando ormai le lezioni sono quasi finite ed è aria di festa. Tutto giusto meno che l’aria di festa, il pubblico di fede rossonera si appresta sabato prossimo a salutare Kjaer , Giroud e Pioli che lasciano il Milan e San Siro. La Curva, attraverso un comunicato, ha svelato che atteggiamento adotterà contro i campani in occasione dell’ultima partita stagionale tra le mura amiche. Oggi La Gazzetta dello Sport, sulle proprie colonne, ha approfondito la questione.

Olivier Giroud
Olivier Giroud

La contestazione a metà

Pino Daniele cantava “nero a metà”, una tra le sue hit più famose. Sarà grosso modo così anche sabato sera a San Siro per Milan-Salernitana. La rosea infatti sottolinea che la protesta che non è propriamente revocata, anzi. Il primo tempo sarà caratterizzato dal silenzio, così come accaduto contro Genoa e Cagliari. La Curva rossonera rivendica con autorevolezza la desiderio di avere un progetto vincente e, nemmeno l’ultima giornata, smorzerà i toni. Toni che, solo per la ripresa però, torneranno alle loro abitudini, rendendo San Siro la solita bolgia di sempre.

Il saluto a Giroud, Kjaer e Pioli

La Gazzetta dello Sport ipotizza che il motivo di questo “ammorbidimento” sia legato essenzialmente a ragioni di cuore. L’ultima partita in rossonero di Giroud, Kjaer e Pioli, merita un tributo diverso dal silenzio, ma costituito da tifo passionale in pieno stile Milan. Lo stesso Giroud, nel messaggio di addio ai rossoneri, aveva chiesto uno stadio caldo per la sua ultima apparizione.

L’articolo Milan, il saluto di San Siro a Giroud, Kjaer e Pioli: la decisione della Curva proviene da Notizie Milan.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 21-05-2024


Panchina Milan, Fonseca a un passo: “Possibile chiusura in settimana”

Milan, Fofana più vicino! Ds del Monaco: “Siamo aperti a vendere”