Il difensore del Milan, Pierre Kalulu parla in una bella intervista al giornale francese L’Equipe. Queste le sue dichiarazioni.

Pierre Kalulu, centrale e all’occorrenza terzino del Milan, parla in una entusiasmante intervista alla testata francese L’Equipe.

Inizia parlando della nazionale francese: “Non me ne sono reso conto, ma è vero! L’Europeo è stata una delusione. Anche i giochi olimpici. Fa male, in quel momento sei disgustato, ma il duro lavoro aiuta. Eravamo ansiosi di giocare contro le Isole Faroe. Ora non si ha scelta scelta: piccolo o grande avversario che sia, bisogna giocare con la stessa intensità.”

Viene posta la domanda se aveva paura di fallire al Milan: “Sapevo che ci sarebbe voluto del tempo, ma sapevo che avrei lavoro per giocare. Non avevo paura di fallire al Milan. Poteva succedere anche al Lione e sarei stato dimenticato.”

Pierre Kalulu
Pierre Kalulu

Kalulu parla di come si vive a Milano: “Devi calcolare i tuoi percorsi, evitare il centro della città durante l’ora di punta perché fa molto caldo. Molte persone che mi sono vicine mi hanno raccontato la storia del grande Milan degli anni ’90.”

Conclude parlando di Ibrahimovic e Giroud: “Essere un difensore del Milan significa allenarmi ogni giorno contro Ibrahimovic. E’ faticoso e gratificante ogni volta, sia Zlatan che Giroud vogliono sempre vincere. Quando vengono a parlarti devi mostrare l’ego e rispondere. In allenamento, se metti la spalla diventa una piccola lotta. Devi sempre avere fame di vincere. I nostri allenamenti sono da vedere: facciamo gare, duelli e grande intensità durante la partita.”

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Milan

ultimo aggiornamento: 24-03-2022


Juventus, Danilo: “La centesima? Tanto orgoglio, devo dire grazie”

Inchiesta Juventus, Dybala in procura: non sarà l’unico giocatore