La Gazzetta dello Sport ha intervistato l’ex portiere serbo Vlada Avramov per parlare di Marko Lazetic, il quale sta per trasferirsi al Milan: “Oggi è il miglior giocatore della Stella Rossa – assicura -, ha fisico e tecnica. Per immaginarne il potenziale basta dire che a diciotto anni è lui la stella della squadra. Ha tutto del calciatore di prima fascia, tecnicamente bravissimo, e anche qualcosa che non si può vedere dall’esterno”.

“Viene da una famiglia di grandi sportivi, il padre pallavolista, gli zii ex calciatori professionisti. Lo seguono, lo indirizzano con i giusti consigli. Ha lo sport nel Dna, sa come comportarsi. Non è un caso che in campo non sembri un 2004 ma molto, molto più maturo”. Secondo le ultime indiscrezioni, il calciatore è molto vicino alla firma con il club rossonero.

Ecco la valutazione di Avramov su questa operazione.”Arrivare così giovani in Italia è rischioso? No, il contrario. È in Italia che si impara la tattica e si struttura definitivamente il fisico. Prima un giovane arriva, meglio è. E poi conosce l’ambiente, impara la lingua. E fidatevi: chi gioca al Marakana è già allenato alla pressione, non si spaventerà nemmeno di fronte a San Siro. Se può essere il nuovo Vlahovic? Assolutamente sì. Dusan è devastante, ma Marko può ripeterne la carriera. Ha fatto bene il Milan ad arrivarci prima ancora che lo volessero tutti, come succede oggi con Vlahovic”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 23-01-2022


Juventus, sfuma Azmoun

Si avvicina il ritorno in campo di Christian Eriksen