Per quel che riguarda la proprietà, Silvio Berlusconi ha fin qui smentito ufficialmente tutte le voci relative ad una cessione dell’intero pacchetto azionario. Più probabile la vendita di un 30%, per il quale ci sarebbero state già diverse proposte e provenienti da diverse aree del globo: dalla Cina al Libano, passando per Singapore fino ad arrivare al Messico. Le ultime notizie parlano di un forte interessamento di Carlos Slim, 75emme miliardario messicano che possiede un vero e proprio impero telefonico, ma che ha anche interessi in banche e petrolio. Stiamo parlando del secondo uomo più ricco al Mondo secondo la classifica di Forbes relativa agli ultimi cinque anni. Il suo nome fu accostato al Milan già tre anni fa, ma secondo quanto scrive oggi ‘Repubblica.it’, la sua candidatura per l’ingresso nel cda rossonero è molto credibile.

Tornando alla guida tecnica del Milan, Filippo Inzaghi è costretto a fare risultato contro il Verona il prossimo weekend per evitare che la situazione precipiti e Mauro Tassotti sia chiamato a fare da traghettatore fino a fine stagione. Per l’anno prossimo il sogno impossibile è Antonio Conte: l’ex tecnico bianconero rimarrà sulla panchina della nazionale, dopo aver superato un periodo difficile per via di alcuni screzi con i club. Più probabile che Silvio Berlusconi punti sul vecchio pallino Vincenzo Montella, allenatore che piace tanto anche al Napoli, qualora Rafael Benitez rifiutasse il prolungamento.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 03-03-2015


Guardiola: incidente d’auto, illeso

Parma: a rischio anche la gara con l’Atalanta