Il tecnico della Roma Josè Mourinho inizia a parlare dell’importanza della finale di Conference League della settimana prossima.

Josè Mourinho ha risposto alle domande dei giornalisti principalmente sulla Conference League al media day. “Per me le finali hanno tutte lo stesso significato, non cambia. Ovviamente la storia e il prestigio delle competizioni  è diverso, ma per me questa è la più importante di tutte perché le altre si sono già giocate e vogliamo vincerla. L’abbiamo voluta fortemente. Noi sapevamo che il Trabzonspor fosse una squadra molto difficile per la competizione. Sapevamo anche che sarebbero arrivate squadre forti dall’Europa League in seguito e la semifinale ne è un esempio”.

Uefa Champions Europa Conference League
Uefa Champions Europa Conference League

Noi abbiamo sempre pensato partita dopo partita, abbiamo giocato la Conference con serietà e ambizione. Abbiamo disputato 14 partite di giovedì, quindi ora bisogna dare tutto per vincere la finale. Ritiro in Portogallo per il Feyenoord un vantaggio? Certo che lo è, perché noi dobbiamo giocare una gara importante contro il Torino, ne abbiamo giocata un’altra altrettanto importante contro il Venezia. Loro hanno finito e vanno in Portogallo tranquilli, hanno la possibilità di lavorare solo per la finale. È un piccolo vantaggio, ma quando arrivi in finale devi dimenticare tutti questi problemi ed essere consapevole che è una partita unica, che tutti vogliono giocare, ma dove conta vincere. Bisogna dimenticare che loro hanno questo vantaggio. Oggi dico di sì, ma mercoledì dirò che non c’è alcun vantaggio se mi si verrà chiesto“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 19-05-2022


Abraham: “Continuo a rivedere il goal col Leicester”

Benitez: “Klopp ha giocatori da 40 milioni in panchina, io avevo budget di 20”