L’allenatore della Roma Josè Mourinho commenta così il pareggio ottenuto a tempo scaduto a Reggio Emilia contro il Sassuolo.

Il tecnico della Roma Josè Mourinho ha parlato dopo il pareggio di ieri col Sassuolo a DAZN. “Non sono soddisfatto, però se tu stai perdendo al 90’ e poi pareggi cambia un po’ la dinamica emozionale. Prima della partita non voglio il pareggio, poi al 90’ mi dici del pareggio dico sì. Questa partita la paragono alle sconfitte di Verona, Venezia e Bologna, poi abbiamo avuto possibilità di pareggiare, potevamo avere tre punti in più in quelle sfide con tre pareggi. Non è il risultato che volevamo, se non altro non abbiamo sconfitte nelle ultime quattro di Serie A, abbiamo 8 punti”.

IM_pallone_serie_A_2020
IM_pallone_serie_A_2020

Potevamo vincere contro la Sampdoria quello sì, però alla fine abbiamo preso questo punto, Anche con un uomo in più non possiamo cambiare le statistiche. Non è facile fare un possesso palla con il Sassuolo, abbiamo avuto un po’ di stabilità dietro grazie a Kumbulla in uscita. A centrocampo, è mancato ordine e disciplina nella prima parte di gara, ogni volta che la palla era di Karsdorp o Vina c’erano poche opzione e il Sassuolo ci anticipava. Felix ha avuto una sola possibilità di profondità, abbiamo migliorato nell’ultima parte della gara, si sentiva che la squadra stava migliorando e penso che il punto sia meritato. C’è frustrazione perché veniamo per vincere, però prendiamoci il punto”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 14-02-2022


Giovanni Simeone: “L’obiettivo resta la salvezza poi si vede, Benzema mi fa impazzire”

Cioffi: “I ragazzi sono stati bravi nonostante la brutta sconfitta, ogni loro tiro era goal”