Il noto agente Federico Pastorello ha parlato di diversi suoi assistiti tra cui Sebastiano Esposito ed il centrocampista della Juventus Arthur.

Interessante intervista di Repubblica a Federico Pastorello che parte dal decreto crescita. “Dico una cosa contro i miei interessi: il Decreto Crescita ha ammazzato il calcio italiano, oggi conviene andare a prendere uno straniero in Olanda che un under 21 azzurro. Gestisco i fratelli Esposito: Sebastiano è dovuto andare in Svizzera per trovare continuità, Salvatore, un titolare dell’U21, è relegato in Serie B. Giocatori così dovrebbero avere zero problemi a trovare spazio in Serie A”.

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri

Ma non è colpa dei club: se ti fanno pagare un ristorante stellato come una trattoria, che fai? È una grave responsabilità della politica in Italia e del calcio italiano. A gennaio Arthur è stato vicino ad andar via, all’Arsenal. È un giocatore troppo importante per essere emarginato, deve anche pensare al discorso della Nazionale. Era stato preso per giocare un calcio diverso, con Sarri avrebbe fatto il Jorginho, Allegri invece vuole due mediani strutturati fisicamente. I due si stimano, ma è una questione tattica e io non entro nelle scelte tecniche. Ma non è nell’interesse di nessuno continuare in questa situazione“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 13-05-2022


Roma-Zaniolo: è il momento delle decisioni

Pastorello: “Per Acerbi è difficile lavorare così, Meret sarà tra i primi 5 al mondo”