Jonathan David

Il giornalista Carlo Pellegatti ha aggiornato la situazione sulla ricerca dell’attaccante da parte dei dirigenti rossoneri.

Il Milan vuole prendersi tutto il tempo a disposizione per scegliere su quale centravanti puntare decine e decine di milioni; Carlo Pellegatti ha detto la sua sulla questione a Radio Rossonera. “Incominciano ad essere sempre meno i papabili. Ad oggi, Sesko è avviato verso la Premier League. Per Zirkzee, gli ostacoli continuano ad aumentare. Ci sono da dare 40 milioni, addirittura sembra chieda 15 milioni il suo agente. Adesso Vincent Kompany pare che lo voglia al Bayern. Facciamo finta che lo prendano loro e che poi ci sia l’accordo col Milan: se lo prende a 40, una plusvalenza la deve fare, ma c’è anche la possibilità che lo vendano col diritto di recompra a una cifra alta fra 2 anni”.

Joshua Zirkzee
Joshua Zirkzee

Il punto

I 15 milioni di commissione comunque restano, e dato che il Milan le ultime commissioni che ha dato sono 2.4 milioni all’agente di De Ketelaere, darne 6 volte di più per prendere Zirkzee non credo sia percorribile. Più lontano Zirkzee, mai vicino Sesko vista la cifra, Guirassy mi hanno sempre detto che è avviato verso il Borussia Dortmund, David sembra che Fonseca non lo voglia, ma al di là di questo se lo prende lo stesso se non c’è nient’altro. Rimane Gimenz, che ti danno magari a 40/45″.

Le cifre in ballo

La situazione da fuori appare complicata, l’unico modo per non complicarla è fare un assegno da 50/60/70. Qualcuno direbbe che se c’è il tesoretto da 50 non lo spendono tutto per l’attaccante…vero, però poi ci sono le entrate della qualificazione alla Champions, le cessioni di De Ketelaere e Saelemaekers. Se vuoi andare sul mercato dell’attaccante, sai che meno di quella cifra non puoi spendere”.

L’articolo Pellegatti: “I papabili per l’attacco del Milan iniziano ad essere sempre meno, mi risulta che Fonseca non voglia David” proviene da Notizie Milan.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 05-06-2024


Ordine: “La frase di Scaroni è una verità assoluta, solo una cosa può evitare che Leao venga impacchettato”

Calhanoglu: “Ho lavorato con Montella al Milan e anche se giocavo in un altro ruolo non ci sono problemi”