All’ultimo respiro la Roma coglie una vittoria importantissima. Tre punti che equivalgono a un piede già in Champions League per i giallorossi perché ora possono contare su ben nove lunghezze di vantaggio (con la partita contro il Parma ancora da recuperare) nei confronti del Napoli, terzo in classifica. Eccellente il campionato della formazione di Rudi Garcia che ha toccato quota 67 punti. Stratosferico, però, quello della Juventus contro la quale i capitolini e nessun’altra formazione ha potuto opporre resistenza (almeno fino a questo momento, a otto giornate dal termine). Due bellissimi gol hanno caratterizzato Roma – Torino: il pareggio siglato da Ciro Immobile, uno dei candidati ad un posto nella Nazionale che partirà per il Mondiale, e il gol del 2-1 segnato da Florenzi con un diagonale preciso che ha fatto gioire anche Rudi Garcia.

CLICCA QUI PER LA TELECRONACA DI CARLO ZAMPA

Numeri e curiosità – Ancora a segno Mattia Destro che prima di questa gara aveva una media di un gol ogni 96 minuti. Torna, invece, alla sconfitta il Torino che contro il Livorno aveva interrotto una serie di quattro ko consecutivi, tutti senza segnare. Contro i granata è arrivata per la Roma la 20ª vittoria stagionale: per i giallorossi si tratta di un record eguagliato in Serie A dopo 28 partite giocate. I giallorossi non hanno mai perso nelle ultime 16 partite casalinghe di campionato tra la stagione in corso e la scorsa: 13 vittorie e tre pareggi. Con quella di ieri sera sono otto i successi giallorossi e uno granata il contro delle ultime nove sfide di Serie A tra queste due squadre all’Olimpico di Roma. Il Torino ha battuto la Roma solo una volta negli ultimi 22 match di Serie A: 14 i successi giallorossi in questo parziale.

Le parole di Rudi Garcia a fine partita:

“E’ sempre una grande gioia segnare nel recupero. Giocavamo prima degli altri e questa è una vittoria importantissima perché mette pressione agli altri. In questo momento abbiamo le stesse partite degli altri e 9 punti sul terzo. Ci tenevo tantissimo a vincere, non solo per le altre squadre ma anche in ricordo della partita d’andata. Ci siamo presi tutti i rischi del caso: ho messo Bastos, che è un attaccante, a fare il terzino; Pjanic in mediana e poi Florenzi e Ljajic. Con Maicon a destra avevamo in campo 6-7 attaccanti alla fine. Il risultato ci ha premiato. Totti, Destro e Florenzi stanno facendo un grande campionato. Meritano il Mondiale e sarebbe una bella cosa tanto per loro quanto per noi come club. Anche De Rossi sta facendo veramente bene”.

Giampiero Ventura risponde per le rime a Garcia:

“Abbiamo fatto una buona partita stasera. Abbiamo avuto tantissime occasioni, creato situazioni importanti. Forse mai come stasera la Roma ha subito la pressione di una squadra. Ho visto una squadra in crescita. Non crediamo di essere più bravi della Roma, anche perché di fronte avevamo Destro, Gervinho, Totti, Pjanic, ma li abbiamo messi comunque in difficoltà. Una volta centrata la salvezza, adesso l’obiettivo è migliorare la mentalità e l’atteggiamento da avere in campo fino a fine stagione. Cosa ho pensato quando ho sentito le parole di Garcia sugli errori arbitrarli decisivi per il pareggio di Torino all’andata? Che ha già capito come funziona in Italia… Ho trovato gratuite le sue parole e sono rimasto deluso. Ho grande rispetto per Garcia, ma se avesse subito il 10% di quello che abbiamo subito noi ora sarebbe in cura per stress”.

Roma – Torino 2-1 | La fotogallery

Riproduzione riservata © 2023 - CALCIOBLOG


Le Partite di Oggi – 26 Marzo 2014 – Serie A

Liverpool | Sciarpe di tutti i club del mondo per ricordare Hillsborough – Foto e Video