Antonio Rudiger passa dal Chelsea al Real Madrid a parametro zero e si presenta così.

Prima parole da giocatore del Real Madrid per Antonio Rudiger che ha rilasciato queste dichiarazioni in conferenza stampa. “Ho giocato in Germania e lì bisogna essere molto veloci. In Italia il calcio è molto tattico. In Inghilterra la fisicità è importante e in Spagna c’è molta qualità. È una sfida che mi piace. Cos’è per me il Real? Ricordo Ronaldo Nazario, era un idolo nella mia città. E vorrei anche fare il nome di Zidane, ricordo il suo gol a Leverkusen”.

Carlo Ancelotti
IM_Carlo_Ancelotti

La prima volta che hanno contattato il mio agente è stato a settembre dell’anno scorso. La seconda volta, ad aprile, quando ho parlato con Ancelotti. Quello è stato il momento più importante, è stato in quel momento che ho deciso di giocare per il Real Madrid. Se ho parlato con Hazard e Kroos? Queste sono decisioni personali. Non ho parlato con loro. C’era l’interesse dal Barcellona, ma ho detto al mio agente: ‘Il Real Madrid o niente’È un giorno molto speciale per tutti noi. Vorrei ringraziare i miei genitori, perché senza di loro non potrei essere qui. Mi hanno sempre sostenuto nella mia vita. Voglio anche ringraziare il presidente, per avermi dato l’opportunità di giocare per questo club. E voglio ringraziare i membri del Real Madrid per la loro accoglienza, posso promettere che darò il massimo. Voglio vincere tutti i titoli che possiamo. Hala Madrid, nient’altro“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 21-06-2022


Rabiot chiede la cessione

Inter: rinnova Inzaghi e Bastoni resta con Lukaku in arrivo