Ochoa è il nuovo portiere della Salernitana. Ecco i tre miracoli più importanti con il Messico ai Mondiali

Quale biglietto da visita può presentare Ochoa alla Salernitana? Non ha bisogno di scrivere un lungo curriculum. É sufficiente quanto mostrato nei Mondiali dove è sceso in campo l’idolo del Messico. Con almeno 3 interventi da giocatore straordinario, uno per edizione.

1) Come Banks. Conoscete la celebre parata dell’inglese su Pelé in Messico. Bene, Ochoa l’ha omaggiata nel 2014, contro un altro brasiliano, andando a togliere letteralmente dalla porta un colpo di testa di Neymar. Fantastico.
2) Il muro. Ancora contro il Brasile: Gabriel Jesus spara a colpo sicuro ma Ochoa più riceve tiri potenti e più si esalta. Non importa se il Messico perde, lui è regolarmente il migliore dei suoi
3) Il pararigori. Contro la Polonia ha ipnotizzato niente meno che Lewandowski dal dischetto. Il messicano ha respinto il suo tentativo distendendosi alla sua sinistra.

L’articolo Salernitana, ecco i 3 miracoli di Ochoa ai Mondiali proviene da Calcio News 24.

Riproduzione riservata © 2023 - CALCIOBLOG

feed

ultimo aggiornamento: 25-12-2022


Juve: Rabiot via, ma si può rinunciare al migliore?

Dicono di lui: il 2022 di Stefano Pioli