Giacomo Raspadori parla ad un evento al Mapei, “Un anno di Generazione S”, il giocatore del Sassuolo assicura serietà contro il Milan.

Intervistato Giacomo Raspadori all’evento del Mapei Stadium, “Un anno di generazione S” il calciatore del Sassuolo parla delle emozioni di Euro2020: “È stato tutto veloce, l’Europeo è un bellissimo ricordo che porterò sempre con me. Io e Benedetta (Orsi, Sassuolo Women) rappresentiamo in pieno questo progetto. Siamo cresciuti qui. I progetti che ci sono dietro io li ho sempre vissuti. Sono arrivato da bambino, sono diventato ragazzo, sono sulla strada per diventare uomo e questa famiglia mi ha dato questi valori, cercare di ottenere le cose nel momento giusto e credo per un giovane sia la cosa più importante. Quando le cose arrivano troppo in fretta si può andare fuori dalle righe e questa è una grande fortuna.

Giacomo Raspadori
Giacomo Raspadori

Sull’ultima partita contro il Milan che si gioca lo scudetto: “Io credo che non ci sia niente di diverso da fare da sempre: fare le cose con impegno e serietà. Credo che la serenità di affrontare le cose pensando a noi ci abbia portato a fare quello che abbiamo fatto quest’anno. Io penso che non ci debba essere niente di diverso rispetto a quello fatto oggi“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 17-05-2022


Inter, Marotta: “Contatto con Allegri? Sì, devo dire la verità, è stato fatto”

Investicorp-Milan, parla il co-Ceo del fondo