Il giornalista Mario Sconcerti elogia tutta la campagna acquisti messa in atto finora dall’Inter.

Mario Sconcerti sul Corriere della Sera scommette su Asllani e Mkhitaryan. “Nel mondo Inter sono stati forse sottovalutati due acquisti molto importanti. Parlo di Asllani Mkhitaryan. Sarà complesso tenere in panchina Asllani. Qui la flessibilità deve essere dell’allenatore. Non credo che Inzaghi rinuncerà mai al 3-5-2, ma sono sempre di più in Europa le squadre che liberano il terzo difensore per acquistare un uomo a centrocampo. Asllani ha vent’anni e può aspettare, ma è quasi eccezionale il mestiere che ha già, la chiarezza delle idee”.

Brozovic Mkhitaryan

È molto più di un vice Brozovic. Così come Mkhitaryan copre bene tante parti del campo. Può anche diventare l’esterno sinistro che adesso manca. Ha qualità tecnica alta e conosce i corridoi del calcio, ha facilità nel percorrerli. Con l’infortunio di Pogba, l’Inter sul piano tecnico è oggi ancora la squadra più completa. Dovrà trovare un passo in più Inzaghi. Quando hai in mano la squadra più forte e arrivi secondo, devi farti qualche domanda. Inzaghi è un ottimo tecnico e sta lentamente perdendo quelle certezze un po’ di provincia che a volte lo guidano in partita. Gli manca ancora il grande pensiero, non l’invenzione, ma una profondità più vasta nella gestione quotidiana. Nell’Inter è cresciuto, ma non dà ancora l’idea di aver convinto il gruppo della sua diversità. Deve essere lui il vero acquisto dell’Inter“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 30-07-2022


Caprari: “Ci sono presupposti per qualcosa di importante, dico Inter per lo Scudetto”

Sacchi: “L’Inter può vincere lo Scudetto ma deve essere più spregiudicata”