Il giornalista Mario Sconcerti esprime il proprio parere sulle big del campionato italiano a pochi giorni dall’inizio della stagione.

Dalle pagine del Corriere della Sera Mario Sconcerti analizza le potenzialità delle squadre di vertice della Serie A. “Il calcio di adesso è ancora scomposto. Manca la velocità, l’agonismo vero, la necessità del risultato, comanda il bisogno di farsi meno male possibile. È un calcio provvisorio. Per esempio Milan e Roma stanno raccontando due fasi piuttosto concrete. Il Milan ha finalmente aggiunto De Ketelaere a una squadra che spontaneamente crescerà ancora”.

Charles De Ketelaere

La gioventù serve a questo, a ottenere sempre qualcosa in più dagli stessi talenti. L’altra sorpresa è la Roma. Si sta rinforzando a costo zero. Non ha pagato Dybala né Matic, non pagherà Wijnaldum e Belotti, ma si scoprirà molto più squadra della stagione scorsa. È un’accelerazione imposta dal bisogno di Mourinho di confermare sé stesso. L’Inter è una nave di lusso con qualche falla nello scafo. Cerca un approdo, ma sa di essere ancora in mare aperto. La differenza con Milan e Roma non è nella sostanza della squadra, che nell’Inter è comunque molta. È nella certezza del progetto”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 03-08-2022


Eriksen: “All’Inter sono stato bene, ora voglio inserirmi rapidamente allo United”

Serie A, Casini: “Lo spareggio è il modo più equo per assegnare lo Scudetto”