Il presidente della Lega Calcio Serie A, Lorenzo Casini non crede che tutto va male scontrandosi con Gravina.

Lorenzo Casini, presidente Lega Calcio Serie A continua lo scontro contro la Figc anche sulle dichiarazioni sullo stato del calcio.

Queste le parole di Casini: “Soffermandoci sui problemi economici del calcio: la situazione è drammatica”: continua: “Il calcio che l’Italia si merita” organizzata dal Corriere dello Sport nella sua sede a Roma. L’accoppiata pandemia e conflitto in Ucraina ha determinato un crollo dei ricavi a fronte di costi sempre più alti.”

Aggiunge il presidente: “Lo spettacolo è l’elemento primario. E non credo sia così basso come si dice vista anche la finale di Coppa Italia. In questo modo di ragionare vedo molto ‘italianismo’, si tende sempre a dire che vada tutto male. Poi è chiaro che rispetto al passato il livello si è abbassato“.

Conclude in questa maniera: “Bambini e bambine vogliono giocare a calcio, lo fanno, crescono, diventano forti e poi si fermano. Su questo dobbiamo lavorare e sugli stadi italiani. I nostri impianti non sono accettabili per il livello delle nostre squadre di A“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 20-05-2022


Figc, Gravina: “Cento squadre professionistiche però sono troppe”

Inter, Marotta: “L’Udinese è un fiore all’occhiello del calcio”