Udinese, il tecnico dei friulani Gabriele Cioffi parla in vista del match contro la Fiorentina di recupero di Serie A.

L’allenatore dell’Udinese, Gabriele Cioffi parla così in vista del recupero di Serie A contro la Fiorentina. Queste le parole al canale ufficiale del club bianconero: “Ci arriviamo consapevoli delle difficoltà della partita ma determinati e con la volontà di strappare punti su un campo difficilissimo.

Le condizioni della rosa: “La squadra sta bene sia mentalmente che fisicamente. Faremo 5 partite in 15 giorni quindi la cosa più importante sarà gestire la fatica mentalmente, mantenere alte le energie nervose per restare in partita e leggere bene il momento. In sintesi, possiamo permetterci un piccolo calo atletico ma dovremo compensare con il 200% di attenzione.

Le motivazioni del tecnico dell’Udinese nato proprio a Firenze: “E’ una partita emozionante, diversa dalle altre perché Firenze è la mia città. Mio nonno mi raccontava che, nella pausa dal lavoro di autista dei pullman, andava a vedere le partite. Ho negli occhi la Fiorentina di Rui Costa, Batistuta, Trapattoni, della Champions, dei tempi di Roberto Baggio ma anche della partita contro il Benevento subito dopo la tragedia di Astori.

Aggiunge: “Sarà, quindi, una partita certamente non come le altre ma solo fino al fischio di inizio, da quel momento l’Udinese avrà 100 minuti per dimostrare che vuole i punti e per strapparli servirà una grande partita di volontà e sacrificio.” Conclude così.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 26-04-2022


Torino, Juric: “Giocare contro Gasperini è uno stimolo”

De Leo: “Abbiamo tutti gli occhi addosso, noi combatteremo come sempre”