Yann Sommer

L’ex estremo difensore Walter Zenga ha parlato del confronto tra Sommer e Donnarumma.

La Gazzetta dello Sport ha intervistato Walter Zenga che ha detto la sua sui portieri dell’Europeo. “I migliori portieri degli Europei? Donnarumma, ma sarebbe scontato. Dire Mamardashvili invece no: ha 23 anni e aveva fatto bene anche nel Valencia. Con la Georgia ha il “vantaggio” di essere molto impegnato, ma non è stato straordinario soltanto contro il Portogallo. Bene anche lo spagnolo, Unai Simòn: non bellissimo da vedere, ma tecnicamente perfetto per giocare in quella squadra“.

Yann Sommer
Yann Sommer

Sull’interista

Sommer è il solito: non ti ruba l’occhio, ma è essenziale, c’è sempre. Il suo essere meno strutturato di Donnarumma non lo limita, anzi gli fa fare meglio alcune cose. Poi, certo, affronti Gigio e ti dici: ‘Perché la porta si è ristretta’. Ma Sommer alla sua età è arrivato all’apice: difficile che migliori, però ha la qualità che piace a tutti gli allenatori, ovvero la costanza di rendimento“.

Il confronto con Donnarumma

Donnarumma è da tempo più esposto ai giudizi per gli eventi della sua carriera: ragazzo prodigio nel Milan, giovanissimo in Nazionale, via dall’Italia a parametro zero, il Psg… Quella di Sommer è stata più ‘tranquilla’, diciamo più lineare“.

Ipotesi rigori

Donnarumma favorito? Anche Sommer non è male, ma meglio così: può essere un vantaggio, e non indifferente, a livello di condizione psicologica. Chi tirerà per la Svizzera avrà un pensiero in più: ‘Devo essere perfetto: adesso come lo tiro?’.

L’articolo Zenga: “Sommer non ruba l’occhio ma è essenziale, ha una qualità che piace a tutti” proviene da Notizie Inter.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 28-06-2024


Inter, dopo Martinez arriva Gudmundsson: la mossa di Marotta

Padalino: “Ndoye la parte finale la fa alla grande, al posto di Dumfries? Ecco cosa penso”