Dan Ndoye

L’ex centrocampista ora direttore sportivo Marco Padalino è piuttosto scettico sulla capacità del bolognese di agire da quinto.

Marco Padalino ha parlato a Radio Sportiva di Dan Ndoye ma non solo. “Dan lo conosco da quando era ragazzino, non sono mai riuscito a portarlo a Lugano ma ha grandissime qualità. Non deve avere compiti difensivi ma è migliorato molto con Motta. La parte finale la fa alla grande, deve migliorare nella rifinitura, arriva tantissime volte davanti alla porta e forse è sprecone. Però quando non ha compiti difensivi in un 4-3-3 è perfetto ma per diventare un giocatore assoluto deve migliorare in entrambe le fasi”.

Denzel Justus Dumfries-Edin Dzeko
Denzel Justus Dumfries-Edin Dzeko

Il confronto con l’olandese

“Non lo vedo, sinceramente, come Dumfries. Denzel ha uno strapotere fisico nel poter fare le due fasi anche se ha meno qualità. Però ha più gamba e può fare la fase difensiva come chiede Inzaghi. Ndoye lo vedo meno propenso: se lo metti sulla difensiva, perdi le sue qualità offensiva. In questa stagione, però, ha segnato solo 1 gol ed è un dato da mettere sul piatto e deve migliorare, spesso sbaglia la scelta e questo lo penalizza. Però è sempre, sempre lì, il gol con la Germania spero gli abbia dato consapevolezza dei propri mezzi”.

Su Sommer

“L’idea di prenderlo da parte dell’Inter era stata accolta in modo non esaltante ma ero sicuro di questa stagione. E’ sempre stato penalizzato dall’altezza ma ha qualità incredibili, ha pure i piedi da centrocampista. Non avevo dubbi, ha la personalità per reggere l’urto in una squadra che deve vincere”.

L’articolo Padalino: “Ndoye la parte finale la fa alla grande, al posto di Dumfries? Ecco cosa penso” proviene da Notizie Inter.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 28-06-2024


Zenga: “Sommer non ruba l’occhio ma è essenziale, ha una qualità che piace a tutti”

Inter, per Rabiot aumenta la concorrenza: Milan pronto a beffare Marotta