Lazio, Vladimir Petkovic non molla la presa sullo scudetto: "Vogliamo competere con i vertici"

La classifica, per adesso, parla molto chiaro: la Juventus è al primo posto con 52 punti e l'unica squadra che, per ora, ha dimostrato di saper tenere il passo della capolista è il Napoli che, attualmente, staziona alla seconda posizione con 49 punti.

La Lazio, che per un buon periodo si era calata in modo credibile nel ruolo di anti-Juve, non vince da tre turni e ora si trova al terzo posto con 43 punti, a 6 punti dal Napoli e a 9 dalla Juventus, senza tener conto che, alle spalle, ci sono anche le milanesi con il fiato sul collo, pronte a mettere le mani sull'ultima posizione utile per centrare la qualificazione alla Champions League.

Vladimir Petkovic, che da "oggetto misterioso" a inizio campionato ha convinto anche i più scettici, però, non ha nessuna intenzione di dire addio all'ipotesi scudetto e, di conseguenza, ha avvertito le principali pretendenti al titolo.

Queste sono state le dichiarazioni dell'allenatore croato-svizzero, rilasciate durante la conferenza stampa alla vigilia di Lazio - Napoli, praticamente, stando alle sue parole, uno scontro diretto:

Noi vogliamo dimostrare che non siamo solamente la terza in classifica, vogliamo competere per i vertici. Il Napoli lo aspettiamo da tanto tempo, anche per quanto accaduto all'andata, quando abbiamo perso in modo strano. Da allora abbiamo reagito e ora vogliamo dare una risposta. Sicuramente è un punto della stagione molto importante, che ci dà la possibilità di avvicinarci alle prime due e avere tutte le chance di agganciarle. Sentendo in giro, entra nella testa anche a me che ci sono solo due squadre per il titolo ma con una vittoria vogliamo dare il segnale che c'è anche Lazio.

Petkovic ha anche fornito alcune anticipazioni riguardo la formazione anti-Napoli:

Stasera parlerò con Hernanes e con gli altri per capire se farli giocare o no. Giocatori come Klose sono molto importanti, ma ci sono altri tipo Floccari che hanno dimostrato di poter giocare benissimo e sostituirlo. Ci sono anche altri elementi che vogliono mettersi in mostra. Saha? Purtroppo non ha giocato ultimamente. Qualche minuto può dare una mano.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: