Mediaset Premium fa una figuraccia: scambia un kartodromo per Is Arenas | Video

Figuraccia colossale di Mediaset Premium che ieri ha mandato in onda un servizio inspiegabilmente tratto da una vecchia puntata di Striscia la Notizia su un kartodromo dismesso di Arborea, Oristano, a 90 chilometri da Cagliari: durante la trasmissione domenicale Serie A Live Massimo Callegari ha presentato le immagini indignandosi per le condizioni fatiscenti dell'Is Arenas, lo stadio di Quartu Sant'Elena che ospita (non senza polemiche) le partite casalinghe del Cagliari Calcio. Ieri nell'impianto quartese si è giocata la sfida tra i rossoblu padroni di casa e il Milan, 1-1 il risultato finale, secondo il giornalista Mediaset e i suoi illustri ospiti uno scandalo far giocare la partita in uno scenario del genere. Pistocchi era sconcertato.

Peccato, come detto, che le immagini mostrate ai telespettatori non mostravano alcuno stadio ma solo una pista per go-kart, il rettilineo d'arrivo e un semaforo dismesso, clamorosamente presentati come "le vie d'accesso allo stadio". Immediata la protesta del club sardo, ma anche e soprattutto quella del sindaco di Quartu Mauro Contini:

"Una leggerezza inaccettabile che offende tutti i sardi e ha determinato un gravissimo danno di immagine per la città di Quartu Sant'Elena. Di questo Mediaset dovrà rispondere in tutte le opportune sedi: è già stato dato mandato ai nostri legali di valutare le necessarie azioni. Appare francamente strano che una trasmissione sportiva non sappia distinguere uno stadio da un kartodromo e, quel che peggio, imbastisca un dibattito in studio su immagini che chiaramente non avevano nulla a che fare con Quartu e Is Arenas. Viene da pensare che certi vergognosi pregiudizi sulla Sardegna e sui Sardi abbiano annebbiato le capacità di giudizio del conduttore e dei suoi ospiti: da sindaco di Quartu Sant'Elena, e da Sardo, non lo posso tollerare. Il danno procurato da quell'inqualificabile servizio televisivo diffuso a livello nazionale è tanto più grave per un comune come Quartu che ha nel turismo un'importante risorsa. E da parte di Mediaset limitarsi a scuse generiche, quasi si fosse trattato di una trascurabile imprecisione, non può essere considerato sufficiente".

E infatti Mediaset si è prontamente scusata con un comunicato sul proprio sito web:

"Abbiamo commesso un errore, ce ne scusiamo, con il Cagliari, la città e i suoi tifosi. Durante Serie A Live è andato in onda, infatti, un servizio sbagliato sulle condizioni dello Stadio Is Arenas. Le immagini non si riferivano chiaramente allo stadio dove gioca la squadra rossoblù. C'è stato uno spiacevole disguido per questo chiediamo ancora una volta scusa ai nostri telespettatori e agli utenti del sito".

Tutto cancellato, tutto finito? Il club di Cellino non la pensa così: "Il Cagliari Calcio ha dato mandato allo studio legale Altieri di Roma di verificare se ci sono le condizioni per procedere in sede civile e penale contro Mediaset dopo il servizio sullo stadio Is Arenas" ha detto infatti il responsabile della comunicazione Ivan Paone. Sotto il video della topica colossale e un altro, amatoriale, che ritrae Is Arenas nella realtà.

  • shares
  • Mail