Mazzarri non ci sta dopo lo 0-0 di Udinese-Napoli: "Ci manca un rigore"

Saranno sei i punti di distacco tra Napoli e Juventus nella sfida scudetto del San Paolo. Un distacco abbastanza considerevole che si può ritenere ancor più ampio (sette punti) se si considera lo scontro diretto vinto dai bianconeri nella gara di andata. Il Napoli ha perso troppe occasioni per poter mettere il fiato sul collo alla Vecchia Signora ed ora deve fare i conti con un divario non certo minimo. Ma tutto è ancora in gioco e un'eventuale vittoria degli azzurri venerdì sera al San Paolo farebbe tornare in discussione la leadership della squadra allenata da Antonio Conte.

Al Friuli di Udine i partenopei non sono andati oltre lo 0-0 mostrando dei problemi nella fase offensiva. Qualche episodio dubbio ha caratterizzato l'andamento dell'incontro: Allan ha agganciato in area di rigore il piede di Cavani che è finito a terra, ma l'arbitro Damato non ha fischiato. Non è rigore, invece, quello su Insigne che al 18' viene contrastato sempre da Allan (in netto anticipo sul napoletano). Nella ripresa Damato non fischia un fallo in area di Britos su Muriel al 28': gamba destra su piede sinistro.


Le immagini di Udinese - Napoli 0-0

Le immagini di Udinese - Napoli 0-0
Le immagini di Udinese - Napoli 0-0
Le immagini di Udinese - Napoli 0-0
Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

A fine partita Walter Mazzarri, dopo aver lodato i giocatori per la prestazione ha accennato ai due rigori non fischiati:

"Abbiamo fatto una grande partita su un campo difficile, dove l'Udinese aveva sempre vinto nel 2013. Una grande prestazione del Napoli, di questo sono soddisfatto, ci è mancato il gol per portare a casa i tre punti. Va tutto storto, anche se magari se ci davano uno di quei due rigori le cose cambiavano. Sono contento di come la squadra ha affrontato una squadra sempre ben messa in campo dal suo tecnico. Le occasioni le abbiamo avute, la palla non è entrata. E' un destino. Adesso le cose girano così, ma sono sicuro che continuando a giocare in questo modo le vittorie arriveranno".

La partita successiva vale quasi un'intera stagione e Mazzarri ne è consapevole:

"Contro la Juventus sarà una partita affascinante, sentita, è il bello del calcio. Poi non ci sono problemi, ho visto un grande Napoli, la squadra sta giocando come mi piace e sono felice. Non mi pongo il problema dello scudetto. Mi fa piacere che ci sia questa grande attesa, specie del pubblico napoletano. Per me motivo di grande soddisfazione aver portato il Napoli a competere con squadre di primo livello. Poi saranno gli episodi che decideranno il risultato, come sempre. Maradona? E' un mito, sono contento che sia venuto. E' il più grande giocatore di tutti i tempi, speriamo che sia di buon auspicio per noi".

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: